loading

Development of a international model for food safety training

Luogo : Guangxi, china, Asia
Food consumption patterns: diet, environment, society, economy and health Food consumption patterns: diet, environment, society, economy and health
Budget totale: € 0,00 | Periodo: Da marzo 2007 A

Sintesi

L’incremento delle produzioni alimentari avvenuto negli ultimi vent’anni in Cina solleva gravi preoccupazioni per la salute pubblica e l’impatto ambientale. Per rispondere a tali problematiche, nel 2009 nasce su iniziativa dell'Università di Pisa, supportata dalla Regione Toscana e in collaborazione con la regione autonoma del Guangxi, il Centro Sino-Italiano per la Sicurezza Alimentare. L'obiettivo era la creazione di un’organizzazione bilaterale che favorisse le reciproche conoscenze su produzione e controllo degli alimenti, mediante percorsi di alta formazione rivolti agli operatori del settore e scambi nella ricerca. Entrambi i Paesi hanno beneficiato di questo rapporto che ha portato alla modifica di alcune attività di controllo. Il CSISA sta ora lavorando alla fondazione di una Scuola permanente, con sede in Italia e in Cina, col fine di elevare gli standard di sicurezza alimentare per tutelare i consumatori e migliorare la sostenibilità delle produzioni.

Partnership

Department of Veterinary Science, University of Pisa - Italia

Candidato guida

Il ruolo principale del Dipartimento è di formazione e ricerca nell’ambito delle scienza veterinarie; il Centro sino Italiano per la sicurezza alimentare (CSISA) è ospitato all’interno del citato Dipartimento ed è coordinato da docenti e ricercatori afferenti allo stesso; inoltre docent afferenti al dipartimento collaborano nell’ambito dell’erogazione della formazione

Guangxi University - Cina

Partner dell'iniziativa

L’Università del Guangxi ha come principale funzione quella di formazione e ricerca; inoltre nell’ambito dei progetti di internazionalizzazione favorisce gli scambi internazionali di docenti e studenti e la collaborazione per i progetti di ricerca scientifica.

Guangxi Food and Drug Administration - Cina

Partner dell'iniziativa

Controllo ufficiale

Tuscany Region, General Direction of rights of citizenship and social cohesion, Sector of Prevention and safety in Living and Working environments, Food and Veterinary - Italia

Partner dell'iniziativa

La Regione Toscana supporta l’attività del CSISA attraverso la promozione internazionale delle attività legate all’organizzazione dei sistemi di sicurezza alimentare, settore d’eccellenza a livello nazionale ed internazionale;inoltre fornisce supporto nella parte formativa mettendo a disposizione il personale e le strutture della sicurezza alimentare e della sanità pubblica veterinaria delle Aziende Sanitarie Locali regionali.

Experimental Zooprophylactic Institute Lazio and Tuscany - Italia

Partner dell'iniziativa

L’attività principale dell’IZSLT nell’ambito del CSISA è di collaborazione nell’ambito dell’erogazione della formazione e di supporto nella parte di attività pratica, in laboratorio e sul campo.

Formare per gestire. Secondo la FAO, la “Food Security” non può prescindere dalla “Food safety”, pertanto il miglioramento dei sistemi di sicurezza alimentare costituisce un elemento basilare nella salvaguardia delle produzioni agro-alimentari internazionali. Il Centro Sino-Italiano per la Sicurezza Alimentare (CSISA) nasce nel 2009 su iniziativa dell'Università di Pisa, supportata dalla D.G. dei Diritti di cittadinanza e coesione sociale della Regione Toscana ed in collaborazione con la Regione autonoma del Guangxi, con l'obiettivo di strutturare un’organizzazione bilaterale che favorisse le reciproche conoscenze sulla produzione ed il controllo degli alimenti. Mediante lo sviluppo di percorsi formativi, rivolti a coloro che operano nel settore della sicurezza alimentare, il CSISA si propone di elevare gli standard qualitativi dei processi produttivi e dei sistemi di controllo e la fondazione di una Scuola, con sede in Italia e Cina, con il coinvolgimento di docenti internazionali.

La creazione di percorsi formativi stabili e bilaterali sulla produzione ed il controllo delle produzioni alimentari ha permesso di fornire conoscenze tecnico scientifiche di alto livello a tutti coloro che operano nel settore della sicurezza alimentare in contesti critici.
Uno dei contributi principali derivanti dal progetto è stato quello di rendere consapevoli i funzionari cinesi che operano nel settore della sicurezza alimentare della necessità di affrontare alcune persistenti problematiche e lacune legate al loro contesto gestionale. Questa nuova visione ha prodotto una revisione dei sistemi di controllo adottati nella regione autonoma del Guangxi, portando un’innovazione nell’attuale contesto cinese e un cambio di prospettiva per la tutela della salute dei consumatori e l’adeguamento agli standard internazionali richiesti dai mercati.

Firenze, 29 Agosto 2014 Presentazione durante l'incontro tra i delegati della Food and Drug Administration del Guangxi e la Regione Toscana per il proseguimento delle attività del CSISA. La slide illustra i principali cambiamenti avvenuti nella gestione della sicurezza alimentare della Regione del Guangxi a seguito della presa di coscienza derivante dalla formazione bilaterale.
Nanning, 19 - 20 Marzo 2007 L'inizio della storia. Delegazione sino italiana all'apertura del workshop "Food Safety Problems in a Globalised World: Cooperation among Countries and Istitutions".
Pisa, 4 Luglio 2010 Momento conclusivo del Corso di alta formazione "La filiera ittica in Toscana: organizzazione, gestione e controllo" svoltosi a Pisa dal 28 Giugno al 4 Luglio 2010
Cooperazione e Sicurezza Alimentare Nell’ambito della firma dell'accordo di cooperazione internazionale scientifica per la sicurezza alimentare, siglato a Pisa il 29 Agosto 2014, tra il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Università di Pisa e l'Amministrazione per i farmaci ed alimenti della Regione Autonoma del Guangxi (Cina), il Professor Wei Bo illustra i vantaggi per il Guangxi derivanti dalla collaborazione con l'Università di Pisa .
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf Firenze, 8 Giugno 2009 Firma dell'accordo di cooperazione nell'ambito della Sicurezza Alimentare tra la regione Toscana e la Regione Autonoma del Guangxi.

La Cina è stata negli ultimi anni al centro di numerosi scandali alimentari che denunciano la presenza di gravi difficoltà nell’adeguamento alle norme di sicurezza alimentare nel rispetto degli impegni assunti a livello internazionale. Paradossalmente, l’aumento dei livelli di benessere, la modernizzazione e l’incremento dei sistemi produttivi nel Paese asiatico sembrano addirittura elevare i rischi di salute pubblica, poiché tale processo di sviluppo non si sta evolvendo di pari passo con le buone pratiche di produzione e trasformazione degli alimenti. Non sono da sottovalutare le preoccupazioni legate al grave impatto ambientale di sistemi produttivi molto spesso inefficienti e inquinanti in grado di determinare una preoccupante presenza di contaminanti a tutti i livelli della filiera. Inoltre, i complessi scambi commerciali e le lacune legislative rendono molto complessa la tracciabilità dei prodotti, favorendo l’aumento delle frodi.

Nanning, 10 Luglio 2012 Banco di Macelleria presso il mercato di Nanning
Nanning, 10 Luglio 2012 Retro del banco di macelleria
Nanning, 10 Luglio 2012 Vendita diretta di animali vivi e uova.
Nanning, 10 Luglio 2012 Vendita diretta di animali vivi
Nanning, 10 Luglio 2012 Vendita diretta di prodotti della pesca.
Nanning, 19 - 20 Marzo 2007 Vendita diretta di prodotti ortofrutticoli.
Shanghai, 15 Luglio 2012 Condizioni igienico sanitarie di prodotti ortofrutticoli in vendita.
Shanghai, 15 Luglio 2012 Contesti urbani contrastanti a Shanghai

Il CSISA ha all’attivo numerosi workshops e corsi di alta formazione ed ha creato una rete di collaborazione con numerosi enti governativi e di ricerca nelle due regioni. In entrambi i Paesi le istituzioni hanno beneficiato di questo rapporto in quanto sono state modificate le impostazioni di alcune attività di controllo. In Toscana è stato rivisto il modello di controllo all’interno della comunità cinesi, mentre in Guangxi la gestione della sicurezza alimentare è stata inclusa nel settore della sanità pubblica umana, ambito in cui le due regioni stanno dialogando anche per il trasferimento di conoscenze legate alla medicina tradizionale cinese. Il progetto ha come obiettivo la salvaguardia delle produzioni agro-alimentari internazionali e la creazione di figure professionali formate, ponendo le basi per un miglioramento degli standard di sicurezza alimentare e per lo sviluppo di sistemi manageriali di qualità.

Livorno, 15 Ottobre 2014 Visita didattica presso il Posto di Ispezione frontaliera portuale di Livorno.
Pisa, 1 Ottobre 2014 Lezione frontale durante il corso di formazione
Pisa, 12 Gennaio 2013 Visita didattica per l'applicazione dei protocolli di campionamento ufficiale presso uno stabilimento di produzione lattiero casearia.
Pisa, 14 Gennaio 2013 Visita didattica presso i laboratori dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Lazio e Toscana, sezione di Pisa
Pisa, 4 Luglio 2010 Delegazione cinese partecipante al corso di formazione
Pisa, 9 Ottobre 2014 Didattica frontale durante il corso di formazione
Pisa, Luglio 2010 Partecipanti al corso di alta formazione durante visita didattica presso stabilimento di molluschicoltura
Pisa, Luglio 2010 Momento di formazione didattica presso il Dipartimento di Scienze Veterinarie di Pisa
Prato, 2010 Copertina della Guida teorico pratica per la sicurezza alimentare destinata ad operatori di etnia cinese che operano presso attività commerciali alimentari, presenti sul territorio di Prato. Tale guida è stata realizzata in collaborazione con l'ASL di Prato e all'interno del Progetto per il miglioramento della qualità sanitaria nelle Imprese alimentari di distribuzione della Comunità cinese locale.
Firma dell'accordo di cooperazione internazionale scientifica. Il 29 Agosto 2014 è stato firmato a Pisa l'accordo di cooperazione internazionale scientifica per la sicurezza alimentare tra il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Università di Pisa e l'Amministrazione per i farmaci e gli alimenti della Regione autonoma del Guangxi (Cina).
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf Pisa 2013 Presentazione illustrativa dei primi 5 anni di cooperazione tra Regione Toscana e Regione Autonoma del Guangxi

La creazione di percorsi formativi stabili e bilaterali ha consentito di fornire conoscenze tecnico-scientifiche di alto livello a tutti coloro che operano nel settore (organi di gestione, controllo e formazione, laboratori di analisi), affinché essi possano contribuire, in modo concreto, ad una riqualificazione dei sistemi di controllo e ad una rimodulazione dei costi sanitari e gestionali  nei rispettivi paesi. La riqualificazione degli standard, si pone a garanzia della salute pubblica e a beneficio di tutti, nell’ottica di una revisione della sostenibilità delle produzioni alimentari. Ciò risulta particolarmente necessario in quei Paesi dove i requisiti igienico-sanitari e di sicurezza alimentare non sono ancora in linea con gli standard internazionali ed i prodotti alimentari non sono in grado di fornire garanzie sufficienti all'esportazione.

Firenze, Ottobre 2014 Partecipanti al corso in visita didattica presso uno stabilimento di produzione di prodotti gastronomici.
Pisa, Gennaio 2013 Partecipanti al corso in visita presso stabilimento di produzione lattierocaseario, durante una fase di simulazione di campionamento ufficiale.
Pisa, Ottobre 2014 Partecipanti al Corso durante le ore di didattica frontale in aula.
Pisa, Ottobre 2014 Partecipanti al corso durante le ore di didattica frontale in aula

Il punto di forza del progetto è rappresentato dalla partecipazione delle istituzioni sino-italiane preposte sia alla formazione del personale tecnico-manageriale che al controllo ufficiale. I partners governativi sono rappresentati per l’Italia dalla Regione Toscana e dall’Istituto Zooprofilattico sperimentale Lazio e Toscana, per la Cina dall'Amministrazione per i Farmaci ed Alimenti della Provincia del Guangxi e dall’Amministrazione per l’Ispezione e la Quarantena delle Merci in Entrata e Uscita della Provincia del Guangxi. La componente accademica è invece costituita dall’Università di Pisa e dall’Università del Guangxi, le quali hanno permesso l’attivazione di percorsi prettamente accademici come il corso di dottorato in "Problematiche ispettive e sanitarie delle produzioni animali negli scambi tra Unione Europea e Repubblica Popolare Cinese", scambi di docenti, post-doc, dottorandi e studenti e di un’attività di ricerca su tematiche di interesse bilaterale.

../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf Organigramma dei partners del Centro Schema illustrativo dei rapporti tra i partners coinvolti nel progetto

La principale problematica riscontrata è riconducibile alle difficoltà linguistiche tra i partners. Per le attività formative, si rende necessario un interprete madrelingua che non solo sia in grado di tradurre in maniera simultanea i contenuti degli eventi ma che abbia acquisito un'adeguata formazione ed una terminologia di settore in entrambe le lingue. Tale difficoltà è stata in parte superata dalla controparte cinese con il progressivo miglioramento della lingua inglese. Inoltre, è stato creato un sito del Centro, presente anche nella versione cinese e proposto dalle parti come uno strumento formativo e interattivo, dove tutti gli interessati, tramite una sezione dedicata alla formazione, possono trovare indicazioni utili circa le attività realizzate dal CSISA e tutta la documentazione relativa agli eventi passati. In corso di sviluppo, l’utilizzo di innovativi sistemi multimediali per la formazione avanzata grazie all’uso di devices digitali e pubblicazioni multitouch.

Firenze, Ottobre 2014 Interprete madrelingua illustra le caratteristiche dello stabilimento di produzione durante la visita didattica.
Pisa, Gennaio 2013 Interprete madrelingua media la traduzione dei protocolli operativi applicati nell'azienda di produzione presso la quale i partecipanti sono in visita didattica.
Pisa, Ottobre 2014 Interprete madrelingua media la didattica frontale tra i partecipanti e il docente
Pisa, Ottobre 2014 Interprete madrelingua media la didattica frontale tra i partecipanti e il docente
Siena, Gennaio 2013 Interprete madrelinugua illustra i laboratori dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale presso il quale i partecipanti sono in visita.
Sito CSISA Home page del sito in cui sono in evidenza le tre versioni linguistiche disponibili.

L’imponente crescita dei processi produttivi in Cina, inizialmente sostenuta principalmente dalle esportazioni, si è associata ed è stata ulteriormente favorita negli ultimi anni dall’aumento della domanda interna. Tuttavia i sistemi produttivi, sviluppatisi molto velocemente, sono generalmente poco efficienti e ad alto impatto ambientale, a causa dell’alto dispendio energetico, dell’elevato tasso di spreco e della cattiva gestione dei rifiuti.
La  scuola si propone pertanto di formare anche a questo livello, creando consapevolezza in merito alle problematiche ambientali legate alle produzioni alimentari, alla possibilità di migliorare l’efficienza produttiva riducendo le emissioni e gli sprechi, a partire dalle prime fasi fino all’imballaggio e alla distribuzione.

L’obiettivo principale del Centro, attualmente in trattativa con il governo cinese, è quello di istituire una Scuola stabile, con sede in Italia e Cina, in cui i docenti rappresentino un punto di riferimento per uno scambio permanente di conoscenze a tutti i livelli della sicurezza alimentare.
Questo modello di collaborazione ha interessato anche altre Provincie cinesi che hanno espresso il desiderio di replicare tale modello: nel 2013 sono state ricevute delegazioni provenienti dalla Regione del Guandong e del Quinchai. Inoltre, agli inizi del 2014, su richiesta del governo vietnamita, è stato presentato il modello di collaborazione presso l'ambasciata d'Italia ad Hanoi ai tecnici dei Ministeri della Salute e dell'Agricoltura. L'esperienza da noi acquisita ha permesso, infine, l'avvio di nuovi rapporti con tutti i Paesi dell'Asia centrale su queste tematiche, nell'ambito del progetto europeo TEMPUS (TuCAHEA e UZHelth).

Firenze, Marzo 2014 Presentazione dell'organizzazione del sistema di sicurezza alimentare della Regione Toscana alla delegazione uzbeka nell'ambito del progetto TEMPUS (UZHelth).
Hanoi, marzo 2014 Locandina del Workshop per la presentazione della collaborazione internazionale sulla sicurezza alimentare, tenutosi alla Casa d'Italia presso l'ambasciata di Italia ad Hanoi.
Kazakhstan, 4-7 April 2013 Primo meeting plenario della TuCAHEA partnership
Tashkent 24-26 April 2014 Conferenza plenaria e incontro inaugurale del progetto Tempus/UZHelth

Al fine di dare maggiore visibilità al Centro e di promuoverne le attività, sia a livello nazionale ma soprattutto internazionale, gli enti partner hanno visto nella realizzazione di uno spazio web un ottimo strumento interattivo che consentisse alle parti coinvolte e a tutti gli interessati del settore, di avere uno spazio comune e di scambio.
Il progetto CSISA ha inoltre attirato l’interesse di alcuni media, che si occupano a vari livelli di cooperazione tra Italia e Cina e di come questi due paesi abbiano attivato, rapporti di collaborazione. I partners sia italiani che cinesi hanno avuto modo di rilasciare presso giornali, riviste e radio, una serie di interviste per far conoscere il Centro e promuoverne le attività.
Di recente realizzazione anche una brochure del Centro, all'interno della quale sono illustrate e promosse le offerte formative ed i partner coinvolti.

CSISA Web site: http://www.schoolofpolicy.it/?page_id=223&lang=it

../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf Brochure CSISA Broshure illustrativa delle attività e dei partners italiani del CSISA
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf Rivista Cinitalia 2013, n.1/6 Nell'articolo sono riportate le interviste ai responsabili della parte italiana e cinese del progetto di cooperazione tra Regione Toscana e Guangxi