loading

Implementation of a prototype accessible to persons with disabilities for promotion of agri-food products typical of the Emilia Romagna

Luogo : Modena, italy, Europe
Socio-economic dynamics and global markets Socio-economic dynamics and global markets
Budget totale: € 40.000,00 | Periodo: Da gennaio 2015 A luglio 2015

Sintesi

Il progetto prevede la realizzazione di una nuova struttura mobile per la diffusione di prodotti di eccellenza dell’agroalimentare tipici del territorio emiliano. Tale struttura sarà accessibile anche a soggetti con disabilità motoria e sensoriale e utilizzerà tecnologie, materiali e soluzioni tecnico-architettoniche all’avanguardia, ad alte prestazioni dal punto di vista del risparmio energetico, dell’cosostenibilità, della sicurezza, dell’economicità, della capacità di fruizione per l’utente finale e per l’erogatore dei servizi, della valorizzazione del territorio. I prodotti presenti all’interno della struttura saranno quelli titpici del territorio emiliano.
La nuova struttura, che sarà il primo prototipo sul mercato nazionale del settore agroalimentare con queste caratteristiche, sarà particolarmente attenta alle esigenze della popolazione disabile, in particolar modo rispondendo ai bisiogni educativi di soggetti con disabilità motoria e sensoriale.

Partnership

Interdipartimental Center BIOGEST-SITEIA - Italia

Candidato guida

Biogest Siteia è il centro di ricerca interdipartimentale per il miglioramento e la valorizzazione delle risorse biologiche agro-alimentari dell’università di Modena e Reggio Emilia. Offre alle imprese servizi specialistici di ricerca industriale e applicata nell’ambito della filiera agro-alimentare. Promuove e coordina: ricerche settoriali nell’ambito delle produzioni vegetali e dei loro processi di trasformazione e studi sull’organizzazione e gestione dell’innovazione nell’agro-alimentare, dalla percezione delle necessità alle modalità e strumenti di implementazione delle condizioni di sistema. Biogest Siteia si propone anche quale interlocutore di Enti Pubblici per la realizzazione di interventi e progetti finanziati in ambito locale, nazionale ed europeo. L’attività di Biogest Siteia è inoltre intesa a perseguire obiettivi di ricerca scientifica per garantire un’offerta di trasferimento tecnologico d’eccellenza, aggiornata ed in linea con i traguardi della ricerca stessa.

Agricultural Farm Rossi - Italia

Partner dell'iniziativa

Una lunga storia iniziata nel 1868 con il capostipite, Andrea, e che oggi, a 140 anni di distanza, vede impegnati tre fratelli ancora convinti che niente possa appagare più di una giornata di lavoro in campagna, a stretto contatto con la natura e gli animali. 150 sono gli ettari di pascolo e 250 i capi di bestiame il cui latte produce 6/8 forme di Parmigiano Reggiano al giorno. Tutte le operazioni, dalla nascita all’alimentazione di ogni capo di bestiame, dalla trasformazione del prodotto alla sua commercializzazione, sono curate personalmente dai tre fratelli, fermamente convinti che l’ambiente e il benessere degli animali vengano prima di tutto.

Office for students with disabilities - Italia

Partner dell'iniziativa

Il servizio accoglienza studenti disabili dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, nato in seguito all'entrata in vigore della Legge17/99, si occupa di garantire l'integrazione degli studenti disabili all'interno degli ambienti universitari erogando loro benefici economici e servizi al fine di rispondere positivamente ai loro bisogni educativi speciali. il servizio, da diversi anni, eroga ausili idonei alle caratteristiche degli studenti con disabilità al fine di permettere loro una maggior autonomia ed indipendenza de per questo si avvale di esperti in tale settore.

Teknimond srl - Italia

Partner dell'iniziativa

Teknimond srl di Reggio Emilia è una ditta che opera nel campo edile costruendo strutture mobili, ecosostenibili, ad impatto zero utilizzando materiali di alta qualità e tecnologie all'avanguardia. Particolare attenzione viene data ad utenti con disabilità

Accessibilità di presidi legati alla divulgazione di prodotti agroalimentari

Il contributo è dato dalla progettazione e realizzazione di una nuova struttura mobile che sia ecocompatibile, accessibile ai disabili motori e sensoriali, in cui sia possibile apprezzare ed acquistare le eccellenze agroalimentari del territorio emiliano. La realizzazione delle strutture in questione rappresenta una innovazione a livello tecnologico per la semplicità del presidio stesso e praticità d'uso che lo rendono adattabile ad ogni tipologia commerciale ed utenza. Questo ultimo aspetto rappresenta una innovazione in qaunto favorisce ulteriormente l'inclusione dei disabili nella società rendendoli più autonomi nello svolgere attiivtà della vita quotidiana. La struttura viene pensata, con i confort e le funzioni necessarie per rendere possibile l'assaggio e la valutazione sensorale di prodotti tipici del territorio emiliano anche da parte di persone fino ad ora non coinvolte.

 

Il contributo dell'iniziativa si colloca in un contesto dove aspetto tecnologico,culturale, scientifico e sociale rivestono un ruolo importante già sottolineato in sezione allo step 2. La struttura mobile adibita ad uso commerciale e tramite la quale si dà divulgazione ai prodotti agroalimentari tipici del territorio emiliano, anche attraverso la conoscenza e l'espressione delle caratteristiche sensoriali peculiari del prodotto,può essere situata in qualsiasi zona geografica senza necessitare di particolari condizioni. Questa è la reale novità del progetto, oltre al fatto, che detta struttura è completamente accessibile ad ogni categoria di disabili secondo la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, firmata dal nostro Paese nel 2007 e ratificata nel 2009. Questi speciali utilizzatori della struttura sono protagonisti degli assaggi dei prodotti tipici attraverso procedure che mirano a coinvolgerli nella valorizzazione degli alimenti in un contesto legato al territorio.

L’iniziativa ha un forte impatto sulla società e sensibilizza persone e contesti verso alcune problematiche relative alla disabilità. Fino ad ora la realizzazione di strutture commerciali con altra desitnazione ha rilevato un apprezzamento da parte di persone con necessità particolari. Nonostante il progetto presentato, non sia ancora ultimato, i risultati legati alla realizzazione di un servizio per tale target di utilizzatori sono valutabili mediante una misurazione del loro benessere e la valutazione delle attività svolte. Alla situazione attuale, soggetti con diverse disabilità, soprattutto sensoriali, non fanno, infatti, parte del target di consumatori per la valutazione delle proprietà sensoriali degli alimenti. In questo contesto, lo sviluppo di tecnologie a supporto di questa categoria di consumatori che ne facilitano tale attività, presenta un forte impatto sociale. 

Dal punto di vista economico, i beneficiari dell’attività sono aziende che si occupano di progettazioni di strutture mobili di ogni tipo garantendo alto livello tecnologico e progettazione innovativa e design. A questo si aggiunge la possibilità di innovare le proprie produzioni rispondendo ad alcune esigenze di carattere industriale, economico e sociale molto attuali. Il leader del settore è rappresentato dalla Teknimond, azienda di Reggio Emilia che dal 2006 si muove in questo ambito.
Tuttavia, considerazioni più generali ha consentito di individuare gli effettivi beneficiari dell’attività svolta nell’ambito del progetto, i soggetti con disabilità, ivi compresi i disabili sensoriali che, all’interno delle strutture mobili pensate e realizzate in funzione delle loro esigenze e bisogni troveranno i confort che consentiranno di migliorare il loro stile di vita (autonomia ed integrazione all’interno della società).

Al fine di raggiungere gli obiettivi del progetto, questa esperienza ha coinvolto 4 soggetti:
1. Teknimond per la progettazione tecnica e la realizzazione delle strutture mobili;
2. Ricercatori del Centro Interdipartimenatale Biogest-Siteia dell'Università di Modena e Reggio Emilia, sotto la responsabilità del prof. Andrea Antonelli per consulenza relativa alle problematiche del settore agroalimentare. Il team di ricercatori del Centro Interdipartimentale BIOGEST – SITEIA con esperienza nel campo della ricerca industriale e trasferimento tecnologico mette a disposizione le proprie competenze nell’ambito delle tecnologie degli alimenti e nella valutazione degli aspetti legati alla qualità degli alimenti.
3. Servizio Accoglienza studenti disabili e con DSA dell'Università di modena e Reggio Emilia, coordinato dalla prof.ssa Elisabetta Genovese;
4. Azienda Agricola "Fratelli Rossi" produttori di alimenti agroalimentari tra cui il Parmiggiano Reggiano e l'aceto balsamico .

La nostra esperienza pluriennale in ambito universitario è relativa alle difficoltà fino ad ora incontrate nel rendere accessibile la struttura universitaria alle persone con disabilità motoria e sensoriale. In particolare rendere accessibili le strutture ai disabili sensoriali richiede l'utilizzo di tecnologie innovative che si avvalgono di software di sintesi vocale per soggetti non vedenti e sottotilolatura e lingua dei segni per i soggetti con deficit uditivo. Fino ad ora, in ambito universitario, abbiamo superato queste difficoltà con l'utilizzo di strumentazioni e software dedicati che ci hanno permesso di raggiungere una consolidata esperienza nel trovare le soluzioni più adatte ed efficaci per la riduzione dell'Handicap e della sostituzione funzionale. Con queste premesse riteniamo di avere le necessarie conoscenze per affrontare efficacemente nel settore agroalimentare e del commercio le problematiche relative all'accesso alle informazioni sui prodotti da parte di disabili.

 

Alcune attività progettuali riguardano la possibilità di realizzare una campagna promozionale e di consumo dei prodotti tipici in ambito regionale attraverso l’utilizzo di strutture realizzate a tale scopo che saranno il presidio delle attività legate al binomio disabilità/food. Le strutture sono realizzate con soluzioni architettoniche a impatto zero sull’ambiente, in termini di risparmio energetico ed ecosostenibilità (pannelli fotovoltaici per l’autosufficienza energetica, materiali di costruzione e serramenti ad alta efficienza energetica con minima dispersione di calore) in grado di valorizzare il territorio. Le attività legate al food promuovono la conservazione della biodiversità alimentare. Si approfondiscono le proprietà sensoriali di prodotti tipici del territorio emiliano sfruttando un particolare target di consumatori mai coinvolto fino ad ora. Le informazioni ottenute sono utili per implementare le conoscenze e la cultura ai prodotti tipici regionali.

La nostra esperienza decennale in ambito universitario grazie alla collaborazione del Servizio Disabili e del Centro interdipartimentale Biogest-Sitelia dell'Università di Modena e Reggio Emilia, ha prodotto una serie di risultati a favore dell'integrazione di persone con disabilità che ha permesso il trasferimento di tali conoscenze in ambito territoriale. Fino ad ora il trasferimento della tecnologia a favore degli studenti disabili in ambito universitario tra cui il rendere accessibile la didattica erogata a distanza, in FAD o in streaming a favore di studenti impossibilitati a recarsi presso gli ambienti universitari ed è stata successivamente applicata anche nel rendere accessibili i musei universitari delle province di Modena e Reggio Emilia, nel realizzare percorsi idonei a favore di persone con deficit visivoe uditivo e nel favorire la loro inclusione sociale. Pertanto il prototipo realizzato si avvale di tali esperienze e permetterà una maggiore inclusione sociale.

Oltre alle normali e, ormai, consolidate reti di divulgazioni dei risultati alle quali si ricorre nell’ambiente accademico come le pubblicazioni su riviste a grande impatto scientifico dotate di peer review, sono state pensate altre metodologie per la comunicazione e la diffusione dei risultati conseguiti. L’organizzazione di convegni mirati con demo center della struttura in seno a manifestazioni fieristiche del settore rappresentano un metodo alternativo di diffusione dei risultati a cui si aggiunge la realizzazione di materiale informativo relativo a tale indagine, accessibile a tutti, tradotto in diverse lingue straniere ed in diversi formati (audio , video e web) caricabili e gestite attraverso piattaformi in rete.

Azienda Agricola Fratelli Rossi, partner del progetto Azienda Agricola Fratelli Rossi, partner del progetto
Posizionamento struttura mobile accessibile per disabili Posizionamento struttura mobile, ecosostenibile, ad impatto zero, accessibile a disabili motori e/o sensoriali in provincia di Reggio Emilia.
Struttura mobile, ecosostenibile, ad impatto zero, accessibile ai disabili Struttura mobile, ecosostenibile, ad impatto zero, accessibile ai disabili motori e sensoriali.
Realizzazione di un prototipo accessibile a soggetti con disabilità Esempio di struttura ecosostenibile, ad impatto zero, accessibile a disabili motori e sensoriali. Azienda agricola Fratelli Rossi, partner per la realizzazione del prototipo accessibile in ambito agroalimentare.