loading

EPD Certification: when environmental respect enhances the olive oil quality.

Luogo : Bari, italy, Europe
Sustainable management of natural resources Sustainable management of natural resources
Budget totale: € 0,00 | Periodo: Da ottobre 2010 A

Sintesi

Obiettivi: sostenibilità della fase agricola e salvaguardia della olivicoltura, quale attività dai profondi risvolti socio-colturali nelle regioni mediterranee.
Destinatari: consumatori, operatori commerciali, produttori olivicoli.
Risultati ottenuti: attraverso la certificazione EPD, Assoproli Bari riesce finalmente a dare al mercato internazionale informazioni rilevanti e credibili sulla produzione olearia riconosciuta ecosostenibile.

Partnership

Assoproli Bari – Olives producers association of the Bari province - Italia

Candidato guida

Scopo di Assoproli è quello di: 1) concentrare l’offerta; 2) stipulare convenzioni e contratti utili al raggiungimento degli scopi associativi; 3) attuare iniziative a favore dei propri associati per il miglioramento delle condizioni di produzione e dell’offerta; 4) promuovere la costituzione di imprese cooperative per la realizzazione e la gestione di impianti collettivi e di stoccaggio, lavorazione, trasformazione e commercializzazione del prodotto; 5) promuovere programmi di ricerca e di sperimentazione agraria; 6) svolgere azioni di promozione e valorizzazione del prodotto;

C.i.Bi. - Italian Consortium for Organic farming - Italia

Partner dell'iniziativa

l C.I.Bi. è il Consorzio Italiano per il Biologico che, operante in Puglia dal 1992 senza finalità di lucro e nella forma di società cooperativa, riunisce produttori, tecnici, consumatori ed enti per offrire una serie di servizi a operatori pubblici e privati nel settore dell'agricoltura sostenibile, quali, l'elaborazione e la gestione di programmi rivolti allo sviluppo rurale sostenibile e al miglioramento della qualità dei prodotti locali. Dal 1993 il C.I.Bi. opera come Struttura Operativa Territoriale di A.I.A.B. - Puglia, incaricato di svolgere attività ispettiva e controllo nelle aziende agricole ed agro-alimentari che adottano il metodo di produzione biologica nel rispetto del Reg. CEE 2092791 e dei disciplinari di produzione e trasformazione dell'A.I.A.B. E' impegnato nel "Programma BIOL" per il miglioramento della qualità dell'olio di oliva biologico, con l'organizzazione di corsi e un concorso internazionale per oli extra vergini di oliva biologici.

SVINT – Developing and Integration - Italia

Partner dell'iniziativa

Svint è una società cooperativa nata nel 2007 dalla necessità di soddisfare una crescente richiesta di servizi per lo sviluppo di tecnologie ed applicazioni scientifiche nel settore agroindustriale italiano. La società è formata da professionisti con lunga esperienza nel settore dell'industria del settore food. Dopo anni di collaborazione si è deciso di porre a fattor comune le numerose esperienze acquisite. Nello specifico Svint si occupa di: 1) sviluppo di nuovi prodotti / ricette nel settore alimentare 2) ingegnerizzazione dei processi di produzione 3) sviluppo di sistemi di qualità aziendali 4) applicazioni scientifiche finalizze al miglioramento qualitativo delle produzioni alimentari 5) studi scientifico-tecnologici nel settore primario

La certificazione EPD: l'opportunità di produrre qualità rispettando l'ambiente. Nel giugno del 2012 Assoproli Bari ha ottenuto la certificazione EPD, la dichiarazione di prodotto che permette di comunicare, a livello internazionale, da un lato il “costo ambientale” sostenuto per produrre olio extra vergine di oliva di qualità e dall'altro la volontà di migliorare l'impatto ambientale nell'intero ciclo di vita del prodotto (dal campo al suo utilizzo).

Assoproli Bari è stata la prima filiera oleicola italiana ad impegnarsi nell'applicazione della certificazione EPD, coinvolgendo oltre 60 aziende locali.
L'innovazione principale prodotta è stata la possibilità di programmare strategicamente e in modo sistematico i piani di miglioramento, intervenendo sulle fasi maggiormente impattanti del ciclo di vita del prodotto in termini di consumo di risorse e rilasci verso l'ambiente, migliorando l'efficienza irrigua, la corretta gestione del suolo, riducendo gli input e contenendo i consumi energetici con forme di packaging alternative nella fase industriale (estrazione e imbottigliamento).

Assoproli Bari Società Cooperativa Agricola è impegnata da oltre un ventennio (nasce nel 1978) nel fornire assistenza ai propri associati per il miglioramento della qualità dell'olio extra vergine di oliva, anche dal punto di vista dell'impatto sull'ambiente e della salubrità. Riconosciuta come Organizzazione di Produttori del settore oleicolo nel 2007, Assoproli Bari sostiene i suoi 35,000 soci (olivicoltori e cooperative) nelle fasi di produzione, trasformazione, stoccaggio, confezionamento e valorizzazione del prodotto.
Il supporto ai soci pertanto va visto non soltanto come una necessaria assistenza tecnica alla produzione ma soprattutto come opportunità di far maturare la loro coscienza ecologica in veste di principali difensori dell'ambiente e del territorio.

La certificazione ambientale di prodotto EPD certifica l'impegno profuso dalla filiera Assoproli OASI in termini di risparmio energetico, limitazione delle emissioni nell'atmosfera di rifiuti e riduzione dei consumi idrici presentandolo in forma chiara e confrontabile con altri prodotti analoghi.
La certificazione EPD è un etichetta che consente all'Assoproli Bari di dare al mercato internazionale informazioni rilevanti e credibili sulla propria produzione olearia riconosciuta come ecosostenibile.

I beneficiari dell'esperienza sono tutti gli attori della filiera olivicolo-olearia a partire dal singolo produttore fino a terminare con il consumatore, senza tralasciare il frantoiano e l'intermediario, con tutti i risvolti commerciali del settore. Ogni figura infatti svolge un ruolo importante nel contribuire alla riduzione dell'impatto ambientale del sistema di produzione anche in funzione della sensibilità del singolo e il contesto sociale in cui opera. Lo scopo del progetto è stato quello di fare da volano verso una produzione ecosostenibile, aumentando la consapevolezza ambientale dei beneficiari e l'impegno profuso per la sicurezza alimentare.

L'esperienza ha visto il coinvolgimento di un gruppo di lavoro descritto nelle slide in allegato e di un numero di 63 aziende olivicole e 2 strutture di trasformazione dotate di modernissimi impianti per l'estrazione dell'olio extra vergine di oliva.
I due partner dell'Assoproli Bari nell'implementazione di tale certificazione sono:
SVINT, che ha gestito e controllato le fasi a monte della filiera produttiva, fino a giungere alla piattaforma logistica principale di distribuzione;
C.i.Bi., che ha fornito la consulenza per la realizzazione della certificazione EPD.

I TRE CAMPANILI Video Istituzionale I TRE CAMPANILI Video Istituzionale

La principale difficoltà nell'implementazione dell'esperienza si è riscontrata nell'approccio delle aziende, già gravate da altri sistemi di certificazioni cogenti che ne comportava difficoltà di gestione. Per superare questa diffidenza è bastato far notare che il sistema di certificazione EPD rendeva più efficiente la gestione aziendale, rappresentando inoltre una ulteriore possibilità di mercato e riducendo i costi di produzione.

La certificazione EPD impone l'individuazione di indicatori che determinino l'impatto legato al ciclo di vita del prodotto, per cui l'impegno dell'Assoproli Bari è stato indirizzato alla diffusione dei metodi di agricoltura sostenibile, miglioramento dell'efficienza dei sistemi irrigui, riduzione delle lavorazioni e dell'uso dei prodotti fitosanitari, oltre che favorire l'utilizzo dei residui di potatura come fonte di energia e di nutrizione delle piante. Nella fase di estrazione si è puntato alla riduzione dei consumi energetici nei frantoi e nello stabilimento di imbottigliamento. in fase di packaging,  è stato ottimizzato l'utilizzo di materiali meno impattanti sull'ambiente.

Il progetto svolto dal 2010 al 2011, nel collezionamento e nella elaborazione dei dati utili all'analisi LCA dell'unità funzionale di olio extra vergine prodotto, ha ottenuto la certificazione nel 2012 ed è ancora in corso (validità triennale) con un ampliamento delle aziende olivicole-olearie. La crescente richiesta di adesione al programma di certificazione di nuove aziende conferma l'attività di sensibilizzazione e l'acquisizione di una coscienza ambientale e della consapevolezza degli olivicoltori di essere i custodi delle bellezze paesaggistiche della regione Puglia.

La promozione e divulgazione del progetto di certificazione è stata svolta con pubblicità su quotidiani e riviste di settore locali, con affissione di manifesti presso le strutture cooperative aderenti all'Assoproli Bari, incontri a tema, convegni e conferenze ed attraverso il sito internet dell'organizzazione.