loading

The Food and Technology for Education and youth integration

Place: Bari, italy, Europe
Food consumption patterns: diet, environment, society, economy and health Food consumption patterns: diet, environment, society, economy and health
Total Budget: € 186.729,00 | Period: From October 2013 To June 2014

Summary

The Project WE 4FOOD has promoted integration of young Italian and foreign immigrants from Euro Mediterranean area through food that became a knowledge vehicle of different cultural identities. Vehicle that contributes to the dialogue between people. 150 young people were involved (among the provinces of Bari and Matera), aged between 16 and 21 years old attending hospitality and agricultural schools.
Results achieved are:
- solidarity, cooperation and cultural integration among young people through development and sharing of different specificities and culinary excellence;
- development of a balanced relationship between man and land with a view to the promotion and enhancement through the excellence of their products and ingredients;
- greater awareness of a healthy and conscious diet through knowledge and learning different characteristics and specificity of the products;

- greater knowledge about different use of the same ingredients in different cultures. 

Partnership

PROVINCE OF BARI - Italy

Lead applicant

La Provincia di Bari, Ente pubblico intermedio, è un’Autorità pubblica territoriale di livello Nuts III, il cui compito principale è quello di governare il territorio di propria competenza, composto da 41 comuni con una popolazione complessiva di 1.258.706 abitanti. L’attuale struttura organizzativa risulta articolata in 20 Servizi, di cui 4 in posizione di staff e 16 in posizione di line e si avvale della collaborazione di 684 dipendenti a tempo indeterminato. Ha competenze specifiche nei settori alla stessa attribuiti dalla normativa vigente, in agricoltura, turismo, formazione professionale, edilizia scolastica e stradale, mercato del lavoro, beni culturali, servizi sociali, politiche comunitarie, sport, spettacolo, cultura, istruzione secondaria. Essa ha funzioni di coordinamento degli interessi di area vasta con competenze in campo urbanistico e di pianificazione territoriale in materia di ambiente, trasporti e viabilità.

Mediterranean Agronomic Institute of Bari - Italy

Initiative partner

L'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari-IAMB è la struttura operativa italiana del CIHEAM, istituito con Legge 932/1965 ed opera in 4 aree tematiche: - Gestione del suolo e delle risorse idriche; - Protezione integrata delle colture frutticole mediterranee; - Agricoltura biologica mediterranea; - Agricoltura, alimentazione e sviluppo rurale sostenibili. La formazione continua prevede corsi di aggiornamento anche a distanza rivolti a giovani dell’Area Mediterranea, Balcanica e del Vicino Oriente. L’Istituto svolge inoltre attività di ricerca applicata per migliorare la qualità della formazione con il coinvolgimento diretto dei corsisti nella ricerca e garantire un valido supporto alla progettazione e realizzazione di iniziative di partenariato. L’IAMB assiste le istituzioni, sia a livello centrale sia locale, per l’identificazione, la formulazione e l’esecuzione di progetti di cooperazione nei Paesi mediterranei al fine di promuovere la sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile.

Italian Association for the fight against Cancer - Provincial Section Bari - Italy

Initiative partner

La Sezione Provinciale di Bari della Lega italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) è un'Associazione di Promozione sociale, riconosciuta dalla Regione Puglia. Opera senza fini di lucro e ha come compito istituzionale primario la prevenzione oncologica. L'impegno della LILT nella lotta contro i tumori si dispiega principalmente su tre fronti: -Informazione e sensibilizzazione della popolazione all'adozione di corretti stili di vita per la promozione di una cultura della prevenzione primaria e secondaria. -Informazione ed Educazione sanitaria nelle scuole di ogni ordine e grado. -Diagnosi Precoce con Ambulatori a Bari e provincia a disposizione della cittadinanza che ha la possibilità di usufruire di visite specialistiche ed esami strumentali quali la mammografia, l’ecografia, la mappa dei nei.

REGIONAL UNION OF APULIAN PROVINCES - Italy

Initiative partner

L’Associazione Physeon non profit dal 2003 ha nella propria mission l’obiettivo di diffondere una nuova cultura della responsabilità individuale e sociale attraverso nuove metodologie esperienziali, interattive, cross-mediali per stimolare nelle giovani generazioni il desiderio di abbracciare i valori etici come scelta consapevole e vincente, con particolare attenzione ai temi della salute, responsabilità individuale, legalità, impegno civico, sicurezza stradale. La peculiarità delle innovazioni prodotte dal centro di ricerca e innovazione Physeon, nel settore delle politiche giovanili e politiche sociali è la capacità della stessa di fare rete con gli stakeholder, metodologia che ha reso l’associazione interlocutrice privilegiata nelle relazioni con il Forum Nazionale dei Giovani, la Presidenza del Consiglio, con il Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, con il Ministero della Gioventù, con le primarie Università italiane e gli stakeholder.

PHYSEON ASSOCIATION - Italy

Initiative partner

L’Associazione Physeon non profit dal 2003 ha nella propria mission l’obiettivo di diffondere una nuova cultura della responsabilità individuale e sociale attraverso nuove metodologie esperienziali, interattive, cross-mediali per stimolare nelle giovani generazioni il desiderio di abbracciare i valori etici come scelta consapevole e vincente, con particolare attenzione ai temi della salute, responsabilità individuale, legalità, impegno civico, sicurezza stradale. La peculiarità delle innovazioni prodotte dal centro di ricerca e innovazione Physeon, nel settore delle politiche giovanili e politiche sociali è la capacità della stessa di fare rete con gli stakeholder, metodologia che ha reso l’associazione interlocutrice privilegiata nelle relazioni con il Forum Nazionale dei Giovani, la Presidenza del Consiglio, con il Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, con il Ministero della Gioventù, con le primarie Università italiane e gli stakeholder.

University of Basilicata - Department of Human Sciences - Italy

Initiative partner

Il Dipartimento di Scienze Umane, dell’Università degli Studi della Basilicata, da un lato progetta e realizza l’offerta formativa in ambito umanistico e dall’altro coordina la ricerca scientifica nella stessa area. Settori di forza nell’attività scientifica risultano le pubblicazioni negli ambiti dell’antichistica, della filosofia, della storia, delle letterature e della storia dell’arte. Laurea Triennale in “Studi letterari, linguistici e storico-filosofici”. Laurea Magistrale in: Archeologia e Studi classici; in Scienze filosofiche e della comunicazione; in Storia e Civiltà europee. Tirocini Formativi. Percorsi Formativi per l’accesso all’insegnamento: Laurea Magistrale; Laurea ad esaurimento ex D.M. 26/05/1998. Sono presenti due Dottorati di Ricerca: “Lingua, testo e forme della scrittura” fonde competenze linguistiche, e storico-antropologiche; “Storia dell’Europa mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” punto di raccordo e di eccellenza delle attività in ambito storico.

PROVINCE OF MATERA - Italy

Initiative partner

La Provincia di Matera è un Ente locale intermedio fra Comune e Regione e rappresenta la propria comunità, cura gli interessi, promuove e coordina lo sviluppo. E’ dotato di autonomia statutaria, normativa, organizzativa e amministrativa, autonomia impositiva e finanziaria nell’ambito dello Statuto, dei Regolamenti e delle leggi della finanza pubblica. Le finalità sono: promuovere lo sviluppo della comunità provinciale; contribuire ad eliminare gli squilibri economici e sociali tra i cittadini e tra le diverse aree del territorio provinciale; promuovere la funzione sociale dell’impresa attraverso le politiche di sostegno alle forme di associazionismo economico e alla cooperazione; adottare iniziative che valorizzino a formazione e l’elevazione professionale dei lavoratori; sviluppare l’ innovazione tecnologica, le fonti energetiche alternative e rinnovabili; promuovere, tutelare, valorizzare il patrimonio culturale, storico e ambientale per migliorare la qualità della vita.

FUSION: COLORI E SAPORI DEL MEDITERRANEO Il Progetto We4Food ha individuato nel cibo un vettore di identità culturale e di conoscenza che, attraverso la dieta mediterranea, ha promosso una sana e corretta alimentazione, privilegiando prodotti locali, Km 0, dell’area euromediterranea, quale l’olio extravergine d’oliva dalle sue straordinarie qualità preventive e protettive per la salute. Ha rappresentato un momento di educazione degli alunni degli istituti superiori coinvolti, alla multicultura e alla tolleranza, in un momento storico di crescente migrazione, di presenze di culture e credo dalle svariate provenienze. E’ risultato un modello da replicare in altri contesti perché ha accresciuto la consapevolezza tra i giovani studenti che l’integrazione è scambio costruttivo e opportunità di arricchimento, valori che devono favorire la mutua accettazione e l’apertura all’accoglienza dell’altro in un contesto che grazie all’effetto moltiplicatore garantirà la diffusione di tali valori.

Il progetto, attraverso l’integrazione, la condivisione e lo scambio di saperi relativi alle diverse tradizioni culinarie, ha favorito la promozione delle eccellenze territoriali tramite la valorizzazione, delle specificità locali connesse al cibo e alla cultura di una sana e consapevole alimentazione. Il progetto, per le finalità che si propone, riveste un alto valore sociale e culturale. I beneficiari diretti, giovani di diverse etnie dell’area euro-mediterranea, iscritti agli istituti alberghieri e agrari, attraverso interventi in-formativi e laboratori gastronomici, supportati da affermati chef locali, hanno ideato e realizzato un ricettario fusion, simbolo di incrocio tra culture e prodotti. Il cibo, infatti, oltre ad elemento di affermazione identitaria, è la prima forma di contatto tra civiltà, tra gruppi diversi, conoscenza dell’altro e  confronto con esso.

COTTURA TIPICA MAROCCHINA PREPARAZIONE RICETTA FUSION IN LABORATORIO
FOCACCINE FUSION FOCACCINE REALIZZATE CON FARINE E SPEZIE PROVENIENTI DALL'AREA EURO-MEDITERRANEA
PIZZETTE FUSION PIZZETTE REALIZZATE CON FARINE E SPEZIE PROVENIENTI DALL'AREA EURO-MEDITERRANEA
RICETTA FUSION LOMBO DI AGNELLO CON RAS EL HONOUT COTTO CONFIT A BASSA TEMPERATURA CON PUREA DI MELANZANE, INSALATA DI CECI E ARIA DI SUCCO DI MELOGRANO.
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf INGREDIENTI E PREPARAZIONE RICETTA FUSION LOMBO DI AGNELLO CON RAS EL HONOUT COTTO CONFIT A BASSA TEMPERATURA CON PUREA DI MELANZANE, INSALATA DI CECI E ARIA DI SUCCO DI MELOGRANO.
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf RICETTARIO "I MENU' DELL'INTEGRAZIONE" ORIGINALE RICETTARIO, CONTENENTE RICETTE FUSION EURO-MEDITERRANEE REALIZZATE DAI GIOVANI STUDENTI DEGLI ISTITUTI ALBERGHIERI ED AGRARI, IN GRADO DI ENFATIZZARE E VALORIZZARE IL PERCORSO ETNO-GASTRONOMICO SVILUPPATO DURANTE I LABORATORI

Il Progetto si è inserito in un processo già avviato di integrazione sociale, culturale e formativo condotto in sinergia tra Enti Locali, Università, Scuola e Associazioni locali e ha visto il cibo come elemento atto a favorire l’integrazione tra giovani di etnie diverse con azioni condotte in coerenza con le politiche sull’immigrazione della Comunità Europea.
L’analisi demografica effettuata ha rilevato che, nell’ultimo decennio, gli immigrati provenienti dall’area euromediterranea, residenti in Puglia e Basilicata, sono raddoppiati. Di conseguenza il numero degli studenti stranieri, immigrati di seconda generazione, è in crescita soprattutto negli istituti professionali, alberghieri, agrari.
Fondamentale il contributo fornito dal partner LILT di Bari che, avendo come mission interventi di promozione di stili di vita salutari, attraverso percorsi IN-formativi rivolti agli studenti, ha dimostrato che nutrendosi secondo i principi della dieta mediterranea si vive meglio e più a lungo.
 

Il progetto, attraverso l’integrazione, la condivisione e lo scambio di saperi relativi alle diverse tradizioni culinarie, ha:
- promosso il protagonismo giovanile nei processi di costruzione di modelli di dialogo, contribuendo all’acquisizione dei valori della tolleranza e del rispetto reciproco nonchè alla promozione della diversità culturale, religiosa e linguistica per una società più coesa;
- promosso la solidarietà, la cooperazione e l’integrazione culturale tra i giovani presenti sui territori delle province partner e quelli provenienti dall’area euromediterranea, avvalendosi del supporto professionale di affermati chef locali;
- diffuso la cultura di una sana e consapevole alimentazione attraverso la promozione e la valorizzazione dei prodotti tipici di eccellenza territoriale;

- implementato le moderne tecniche di comunicazione volte alla valorizzazione dei contenuti sviluppati dal progetto e alla loro diffusione e capitalizzazione.

INTEGRAZIONE CULTURALE, MUSICALE E GASTRONOMICA DEGLI STUDENTI INTEGRAZIONE, CONDIVISIONE E SCAMBIO DI SAPERI RELATIVI ALLE DIVERSE TRADIZIONI CULINARIE DURANTE IL FESTIVAL MULTIETNICO
INTEGRAZIONE E SCAMBI CULTURLI MOMENTI DI DIALOGO ATTRAVERSO LA MUSICA, LA CULTURA CULINARIA E IL FOLKLORE
AMINA BOUMINE STUDENTESSA MAROCCHINA CONSIDERAZIONI SULL'ESPERIENZA VISSUTA ATTRAVERSO IL PROGETTO
AYUB ADERRAB STUDENTE MAROCCHINO CONSIDERAZIONI SULL'ESPERIENZA VISSUTA ATTRAVERSO IL PROGETTO
INTERVISTA STUDENTESSA ITALIANA CONSIDERAZIONI SULL'ESPERIENZA VISSUTA ATTRAVERSO IL PROGETTO

I destinatari privilegiati degli interventi progettuali sono stati giovani studenti di sette istituti alberghieri ed agrari delle province di Bari e Matera, di etnie diverse, tra i 16 e 21 anni. Gli stessi, con il supporto degli chef-docenti e di quelli dell’Associazione Cuochi di Bari e di Matera, hanno elaborato sette Menù dell’Integrazione, contenenti ricette fusion, caratterizzate da contaminazioni alimentari e raccolte in un ricettario. Tali ricette sono frutto del confronto, del dialogo e dell’integrazione tra studenti provenienti da Paesi dell’area euromediterranea. Beneficiari dei risultati del progetto sono stati, altresì, gli attori territoriali operanti nel settore dell’alimentazione e dell’integrazione culturale (ristoratori, associazioni di immigrati, centri culturali, etc.), che sono stati coinvolti nelle azioni di animazione territoriale e valorizzazione di una più consapevole cultura della dieta mediterranea.

LABORATORIO ETNOGASTRONOMICO GIOVANI STUDENTI DEGLI ISTITUTI ALBERGHIERI IMPEGNATI NEI LABORATORI ETNOGASTRONOMICI PER ELABORARE RICETTE FUSION
LABORATORIO ETNOGASTRONOMICO STUDENTI DEGLI ISITUTI ALBERGHIERI IMPEGNATI NELLA REALIZZAZIONE DI RICETTE FUSION IN LABORATORIO
LABORATORIO ETNOGASTRONOMICO STUDENTI IMPEGNATI NELLA REALIZZAZIONE DI RICETTE FUSION
LABORATORIO ETNOGASTRONOMICO STUDENTI DEGLI ISTITUTI ALBERGHIERI IMPEGNATI NELLA REALIZZAZIONE DI RICETTE FUSION
LABORATORIO ETNOGASTRONOMICO STUDENTI DEGLI ISTITUTI ALBERGHIERI CHE CREANO LE RICETTE FUSION
PERCORSI DI IN-FORMAZIONE DEI RAGAZZI FORMAZIONE IN AULA DEGLI STUDENTI DEI SETTE ISTITUTI ALBERGHIERI ED AGRARI
STUDENTI DEI PERCORSI DI IN-FORMAZIONE LEZIONE IN AULA
STUDENTI DEI PERSORSI DI IN-FORMAZIONE LEZIONE IN AULA DEI DOCENTI UNIVERSITARI IMPEGNATI NEL PROGETTO
STUDENTI IN LABORATORIO ETNOGASTRONOMICO STUDENTI IMPEGNATI NELLA REALIZZAZIONE DI RICETTE FUSION IN LABORATORIO
LABORATORIO ETNOGASTRONOMICO ATTIVITA' LABORATORIALE NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DELLA PROVINCIA DI MATERA
LABORATORIO ETNOGASTRONOMICO ATTIVITA' LABORATORIALE SVOLTA NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DELLA PROVINCIA DI BARI

La Provincia di Bari ha coordinato le attività progettuali in collaborazione con la Provincia di Matera. Le stesse hanno selezionato n.7 istituti alberghieri ed agrari dei propri territori, con il supporto dell'Ufficio Scolastico provinciale, coinvolgendo n.150 studenti, destinatari di “Percorsi di in-formazione”.
In questa fase, i partner DISU e LILT hanno contribuito, avvalendosi di n.3 docenti universitari, ad accrescere la consapevolezza della relazione tra sana e corretta alimentazione e tutela della salute nonché del ruolo del cibo strumento di integrazione tra popoli di culture diverse.
I Laboratori etno-gastronomici, svolti in collaborazione con le Associazione Cuochi di Bari e di Matera, hanno portato alla realizzazione di n.7 “Menù dell’Integrazione” con ricette fusion.
Il Festival Multietnico, realizzato con il prezioso contributo delle Associazioni del territorio, ha avuto come unico filo conduttore creatività, contaminazione musicale, gastronoma e cultura mediterranea.
 

ASSOCIAZIONE CUOCHI BARI E MATERA PRESENTAZIONE ATTIVITA' PROGETTUALI DURANTE IL FESTIVAL MULTIETNICO A MATERA.
ASSOCIAZIONE IMMIGRATI "KAFILA" HA PARTECIPATO ATTIVAMENTE ALLA PREPARAZIONE DELL'ALLESTIMENTO DEL FESTIVAL COORDINANDO I LAVORI PER GLI ALLESTIMENTI ETNO-CULTURALI.
ASSOCIAZIONE MUSICALE "GRAECORUM ENSEMBLE" MUSICISTI INTERNAZIONALI CHE, PER IL FESTIVAL MULTIETNICO, HANNO REALIZZATO UN LABORATORIO MUSICALE ED UN CONCERTO, INTEGRANDOSI CON GIOVANI MUSICISTI, SELEZIONATI FRA IL TARGET GROUP INDIVIDUATO NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI COINVOLTI NEL PROGETTO
CUOCHI E STUDENTI ALL'OPERA CUOCHI E STUDENTI ALLE PRESE CON LA PREPARAZIONE DELLE RICETTE FUSION DURANTE IL FESTIVAL MULTIETNICO
DOCENTI UNIVERSITARI FORMATORI DEI "PERCORSI IN-FORMAZIONE" PRESSO GLI ISTITUTI SCOLASTICI COINVOLTI NEL PROGETTO
GIURIA DEI MENU' DELL'INTEGRAZIONE GIURIA ITINERANTE CHE HA VALUTATO TUTTE LE RICETTE FUSION REALIZZATE DAGLI STUDENTI DEGLI ISTITUTI ALBERGHIERI ED AGRARI AL FINE DI INDIVIDUARE I TRE MIGLIORI MENU' DA PREMIARE DURANTE L'EVENTO FINALE
GIURIA PER LA VALUTAZIONE DEI MENU' DEGUSTAZIONE E VALUTAZIONE DEL MENU' ELABORATO DA UN ISTITUTO ALBERGHIERO
LABORATORIO MUSICALE ESIBIZIONE DEGLI STUDENTI, CHE HANNO PARTECIPATO AL LABORATORIO MUSICALE, CON I MUSICISTI DEL "GRAECORUM ENSEMBLE" DURANTE IL FESTIVAL MULTIETNICO
MUSICHE E RITMI DEL POLLINO ARBERESHE MUSICHE E RITMI DAL MEDITERRANEO INTEGRATE AL FOLKLORE LOCALE
RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI INCONTRO DI PARTENARIATO CON DIRIGENTI SCOLASTICI E DOCENTI CHEF
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf ASSOCIAZIONI CUOCHI DI BARI E DI MATERA ASSOCIAZIONI CUOCHI COINVOLTE NELLE ATTIVITA' DEI LABORATORI ETNO-GASTRONOMICI
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf RISORSE UMANE COINVOLTE NEL FESTIVAL MULTIETNICO RISORSE UMANE DI ASSOCIAZIONI MUSICALI, CULTURALI E DI IMMIGRATI COINVOLTE NELLA REALIZZAZIONE DEL FESTIVAL MULTIETNICO
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf SCUOLE COINVOLTE ISTITUTI SCOLASTICI ALBERGHIERI ED AGRARI DELLE PROVINCE DI BARI E MATERA
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf STAFF DI PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE SECONDO QUANTO PREVISTO DALLE ATTIVITA' PROGETTUALI

Nessuna difficoltà operativa insorta in fase di esecuzione. Tuttavia sarebbe auspicabile prevedere tempi di esecuzione delle attività più lunghi che tengano conto delle necessità didattiche delle scuole e della difficoltà di dare avvio alle attività in coincidenza dell’inizio dell’anno scolastico.

Nell’ambito della promozione del cibo, come vettore di conoscenza delle culture e strumento di integrazione tra i giovani dell’area Euro-Mediterranea, sono stati realizzati incontri formativi che hanno portato ad una maggiore consapevolezza del legame tra cibi sani della dieta mediterranea, la tutela della salute e della biodiversità.
Particolare accento è stato posto sull’educazione al consumo di prodotti locali che hanno un minor impatto sull’ambiente.
 

OPUSCOLO "L'OLIO DI OLIVA:STORIA, CULTURA E QUALITA' DI UN CIBO CHE CURA" QUESTA PUBBLICAZIONE COSTITUISCE UN SEMPLICE CONTRIBUTO ALLA CONOSCENZA DELL'OLIO E DELLA SUA QUALITA', NONCHE' DELLA SUA IMPORTANZA COME ALIMENTO E MEDICAMENTO NELLA STORIA E NELLA CULTURA DEI POPOLI DEL MEDITERRANEO; IN PARTICOLARE INTENDE METTERE IN EVIDENZA E FAR PRENDERE CONSAPEVOLEZZA DI QUANTO UN "FILO D'OLIO DI OLIVA" POSSA COSTITUTIRE UN IMPORTANTE ELEMENTO IN GRADO DI ACCOMUNARLI SEMPRE PIU' E SEMPRE MEGLIO.

Il partenariato coinvolto ha manifestato l’intento di capitalizzare i risultati conseguiti attraverso la prosecuzione delle attività implementate nell’ambito del Progetto oltre la conclusione dello stesso. Auspica, a tal fine, la creazione di un modello di integrazione attraverso il cibo, trasferibile e replicabile in altri contesti, coinvolgendo il mondo della Scuola e delle Università. Il Progetto, grazie allo sviluppo di strumenti tecnologici innovativi (social network rivolti ai differenti portatori di interesse, un ricettario digitale, una mediateca con funzioni web tv, che hanno implementato la piattaforma virtuale HappyFood, già realizzata dall’UPI), ha ottimizzato il raggiungimento degli obiettivi progettuali. E’ prevista la partecipazione degli studenti selezionati al concorso QOCO Capitale, Kermesse Internazionale di Cucina, ad Andria, per diffondere, anche attraverso questo evento, i risultati del progetto incentrati su salute e qualità dei prodotti.

../file-system/small/page ../file-system/small/page LINK “QOCO: UN FILO D’OLIO NEL PIATTO" ATTIVANDO QUESTO LINK E' POSSIBILE CONOSCERE TUTTE LE ATTIVITA' RELATIVE ALLA KERMESSE INTERNAZIONALE DI CUCINA QOCO http://www.qoco.it
../file-system/small/page ../file-system/small/page LINK "WE 4FOOD" ATTIVANDO QUESTO LINK E' POSSIBILE CONOSCERE TUTTE LE ATTIVITA' REALIZZATE DAL PROGETTO "WE 4FOOD" http://www.we4food.it
../file-system/small/page ../file-system/small/page LINK PIATTAFORMA "HAPPYFOOD" PIATTAFORMA VIRTUALE PER LA PROMOZIONE DI UNA CULTURA DELL'ALIMENTAZIONE SANA E CONSAPEVOLE TRA LE NUOVE GENERAZIONI, ATTRAVERO UN PERCORSO DI SCOPERTA DEGLI ALIMENTI TIPICI DELLA DIETA MEDITERRANEA. http://www.appyfood.it

Le attività di comunicazione hanno garantito adeguata visibilità dei risultati raggiunti all’interno del partenariato e all’esterno. Efficace azione di marketing è stata garantita dal portale web con aree dedicate ai diversi strumenti di comunicazione: newsletters, comunicati stampa, collegamento ai social network e video digitali.
Il materiale cartaceo informativo è stato distribuito durante l’evento di lancio, convegno di presentazione, evento di chiusura, laboratori etnogastronomici e festival multietnico.
Sono stati prodotti uno showreel, che ha diffuso e promosso l’iniziativa nel modo più capillare possibile ed un videoclip finale che, attraverso le migliori immagini selezionate, ha raccontato la sintesi dell’esperienza progettuale.
La realizzazione di un ricettario cartaceo e digitale, contenente n.7 “Menù dell’Integrazione”, distribuito anche ai più famosi ristoranti presenti sul territorio della provincia di Bari e Matera, ha rappresentato un modo originale di promozione.
 

EVENTO DI LANCIO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO TENUTOSI A BARI PRESSO IL PALAZZO DELLA PROVINCIA DI BARI
EVENTO DI LANCIO RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI E PARTNER DI PROGETTO PRESENTI ALL'EVENTO DI LANCIO NELLA SALA CONSILIARE DELLA PROVINCIA DI BARI
PRESENTAZIONE SITO WEB DI PROGETTO DURANTE L'EVENTO DI LANCIO DELLE ATTIVITA' PROGETTUALI E' STATO PRESENTATO IL SITO WEB
EVENTO FINALE VIDEO EVENTO FINALE PRESSO CIHEAM BARI
FESTIVAL MULTIETNICO VIDEO CON INTERVENTO DELL'ASSOCIAZIONE IMMIGRATI KAFILA
SHOWREEL VIDEO CON FUNZIONE PROMOZIONALE ATTIVITA' DI PROGETTO
VIDEOCLIP FINALE VIDEOCLIP FINALE CON CARATTERISTICHE DIVULGATIVE CHE RACCONTI LA SINTESI DELLE ATTIVITA' SVILUPPATE
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf BROCHURE PIEGHEVOLE COMPOSTO DI TRE FACCIATE ESTERNE E TRE INTERNE
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf INVITO CONVEGNO PRESENTAZIONE PROGETTO A MATERA FORMATO cm 21 x 10
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf INVITO EVENTO DI LANCIO FORMATO cm 21 x 10
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf INVITO EVENTO FINALE FORMATO cm 21 x 10
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf INVITO FESTIVAL MULTIETNICO FORMATO cm 21 x 10
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf LOCANDINA LOCANDINA FORMATO com 50 x 33.
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf RICETTARIO RICETTARIO CONTENENTE N.7 MENU' DELL'INTEGRAZIONE
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf ROLL-UP FORMATO cm 80 x 200