loading

IrriCalc - web assistance for sustainable use of water in agriculture

Luogo : Piacenza, italy, Europe
Sustainable management of natural resources Sustainable management of natural resources
Budget totale: € 0,00 | Periodo: Da maggio 2014 A

Sintesi

L’acqua è una risorsa inestimabile per la salute umana, la sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile e rappresenta un settore economico di crescente importanza per la Comunità Europea. Il comparto agricolo è uno dei maggiori utilizzatori di acqua e l’ottimizzazione di tale risorsa per uso irriguo porterebbe un sostanziale beneficio sia a livello ambientale che economico. Per rispondere a questa necessità Horta S.r.l, spin off dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Image Line S.r.l e Wispes S.r.l hanno creato una rete d’imprese per sviluppare uno strumento informatico (denominato  IRRICALC). IrriCalc è un sistema di supporto alle decisioni che raccoglie, organizza, interpreta e integra in modo automatico le informazioni necessarie per consigliare le azioni più appropriate per l’irrigazione delle colture.

Partnership

Horta Srl - Italia

Candidato guida

Wispes - Italia

Partner dell'iniziativa

Image Line Srl - Italia

Partner dell'iniziativa

Since 1988, Image Line develops databases and ICT solutions for agriculture. The first software was built on 1989 and is called Fitogest®, a database on agrochemicals, that is still used by farmers and technicians to choose the best way to protect crops against pests or other problems. Every software is developed to help professionals to manage farming in a more sustainable way: for example, QdC® helps growers managing their farms respecting EC directive on sustainable use of pesticides. On 2000 Image Line has began publishing a network of web portals, from Fitogest.com to Macgest.com (farm equipment) to AgroNotizie.it, its web magazine for agriculture. On 2001 Image Line’s web community was born: now 125,000 users are registered and receive AgroNotizie’s newsletters (and interact on web forum dedicated to farming). Now Image Line is also helping constructors or agrochemical companies to interact and communicate with this community through articles, direct e-mail marketing, display advertising, events (such as the Sustainable Agriculture Forum, helding in Verona every 2 years).

Irrigare solo quando e quanto necessario. L’acqua è una risorsa inestimabile per la salute umana, la sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile e rappresenta un settore economico di crescente importanza per la Comunità Europea. La disponibilità delle risorse idriche è sempre più compromessa dal cambiamento climatico, dall’urbanizzazione e dalla crescente competizione tra i diversi settori di utilizzo. Il comparto agricolo è uno dei maggiori utilizzatori di acqua e l’ottimizzazione di tale risorsa per uso irriguo porterebbe un sostanziale beneficio sia a livello ambientale che economico. Per rispondere a questa necessità Horta S.r.l, spin off dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Image Line S.r.l e Wispes S.r.l hanno creato una rete d’imprese per sviluppare uno strumento informatico (denominato IRRICALC) capace di fornire consigli tecnici corretti e puntuali circa il fabbisogno irriguo delle colture agrarie, in modo da programmare al meglio gli interventi irrigui.

IrriCalc è un sistema di supporto alle decisioni che raccoglie, organizza, interpreta e integra in modo automatico le informazioni necessarie per consigliare le azioni più appropriate per l’irrigazione delle colture. Si tratta di una applicazione web che non necessita l’installazione di uno specifico software sul computer dell’utente, permette la consultazione da qualsiasi postazione dotata di connessione Internet e consente il trasferimento immediato dei risultati della ricerca. Il “cuore” di IrriCalc è un modello matematico in grado di effettuare un vero e proprio bilancio del contenuto d’acqua del suolo e dello stato idrico della coltura, con “entrate” (pioggia, irrigazione, ecc.) ed “uscite” (evaporazione, traspirazione, ecc.) in modo da identificare precocemente il momento in cui le piante necessitano di un apporto di acqua irrigua.

Volantino IrriCalc Descrizione del servizio IrriCalc, potenzialità e benefici

L’agricoltura, l’industria e l’uso domestico detengono il podio del consumo d’acqua. La richiesta di acqua per l’agricoltura varia notevolmente in base alle condizioni climatiche, l’area geografica ed il tipo di coltura ed è comunque giustificata dalla necessità di mantenere rese produttive elevate e di alta qualità (food security). L’area attrezzata per l’irrigazione (area irrigabile totale) è pari a 15 milioni di ettari su un totale di 172 milioni di ettari di superficie agricola (EUROSTAT, 2007). Nell’ottica di un uso sostenibile della risorsa idrica è però necessario ridurre gli sprechi; significa ricorrere all’irrigazione solo quando necessario e nella giusta misura. Questo obiettivo può essere raggiunto solo attraverso un’accurata stima della richiesta di acqua irrigua da parte delle singole colture. Si tratta di una stima difficile, non sempre alla portata di tutti gli imprenditori agricoli.

Il servizio IrriCalc ha permesso agli agricoltori di risparmiare tra il 10 e il 40% di acqua irrigua in rapporto alla specie coltivata pur mantenendo rese produttive e livelli qualitativi elevati. Oltre al risparmio d’acqua si è ottenuta una riduzione delle ore di lavoro. Alcuni agricoltori hanno anche dichiarato di aver ottenuto un beneficio in termini d’immagine per il loro impegno verso la sostenibilità delle proprie produzioni. Altri hanno dichiarato che IrriCalc ha aumentato in loro la consapevolezza di quanto sia importante utilizzare al meglio la risorsa idrica nel rispetto verso l’ambiente e la società in generale.

Maschera di inserimento dati Per calcolare il bilancio idrico della proprio coltura il sistema IrriCalc ha bisogno di una serie di dati input. In questa schermata è possibile inserire i dati sito specifici del proprio appezzamento.

In una moderna agricoltura sostenibile il minore apporto di prodotti chimici (in particolare fertilizzanti e prodotti fitosanitari) ed il minor consumo delle risorse naturali (acqua, suolo, energia, ecc.) deve conciliarsi con il raggiungimento di elevati livelli produttivi (in termini qualitativi, quantitativi e di sicurezza alimentare) ed il mantenimento, o preferibilmente l’incremento, dei bilanci economici delle aziende agricole. I principali beneficiari del servizio IrriCalc sono gli imprenditori agricoli. Nello specifico, le aziende agricole interessate al servizio sono quelle maggiormente efficienti e strutturate, con un assetto gestionale tendenzialmente giovanile che pone maggior attenzione verso gli strumenti di agricoltura di precisione. Anche enti pubblici e privati possono trarre vantaggi dall’utilizzo del servizio per monitorare il bisogno idrico del territorio e programmare al meglio le attività irrigue.

I ricercatori e tecnici di Horta hanno elaborato e validato di tutte le componenti modellistiche del servizio IrriCalc e hanno successivamente sviluppato il sistema di supporto alle decisioni. Lo staff di Image Line ha fornito la piattaforma web sulla quale è stato implementato il servizio e sviluppato l’interfaccia di fruizione del servizio stesso e di registrazione e gestione degli utenti. Wispes invece ha fornito, installato e gestito le stazioni meteorologiche presso le aziende pilota. Nella stagione 2014 IrriCalc è stato utilizzato da una ventina di aziende viticole pilota, rappresentative dei diversi areali viticoli italiani e molto diverse tra loro in termini di dimensione, varietà, sistemi di allevamento e gestione delle operazioni colturali. Lo staff di Horta ha organizzato seminari di formazione presso le aziende, ha assicurato assistenza da remoto durante tutta la stagione e visitato i vigneti pilota in diverse occasioni per monitorare lo stato di stress idrico delle piante.

Gli agricoltori sono in generale restii a incorporare nuovi strumenti nella loro usuale gestione dell’azienda, specie se si tratta di strumenti informatici; in Italia solo il 3.8% delle aziende agricole (ISTAT 2012) è dotata di un accesso a internet. Inoltre, l’agricoltore medio si affida più all’istinto e a decisioni all’ultimo minuto, soprattutto per quanto riguarda l’irrigazione, piuttosto che a programmazioni ragionate perché spesso non ne ha le capacità o non ne percepisce il beneficio. Fortunatamente le cose stanno cambiando grazie a diversi progetti che hanno l’obiettivo di far entrare internet anche nelle aziende agricole. Ne è la dimostrazione concreta proprio la piattaforma online dedicata all’agricoltura di Image Line che ogni giorno fornisce contenuti tecnici ad una community di 125.000 operatori del mondo agricolo. L’ostacolo più grande da superare resta lo scetticismo dei produttori: bisogna guadagnarne la fiducia dimostrando loro la validità del servizio proposto.

Le prove effettuate in campo hanno dimostrato che l’utilizzo del servizio IrriCalc permette un uso più corretto e mirato della risorsa idrica, con un risparmio fra il 10% e il 40% dell’acqua irrigua e del consumo di energia per il funzionamento degli impianti. La minor richiesta di acqua irrigua permette una migliore conservazione dei bacini idrici e quindi indirettamente IrriCalc determina un minor impatto sulla biodiversità dei corsi d’acqua dolce.

I benefici ambientali forniti da IrriCalc si accumulano nel tempo: per quanti più anni si utilizza il servizio maggiori saranno i benefici in termini ambientali. Il servizio è dinamico e può essere facilmente calibrato per un sempre maggior numero di colture e quindi potenzialmente potrebbe essere sfruttato su tutti gli ettari attrezzati per l’irrigazione. Il servizio è stato strutturato in modo tale da poter “parlare” con altri servizi simili, ad esempio può essere integrato in sistemi di supporto alle decisioni più complessi che offrono anche modelli per la difesa delle colture dai principali patogeni o per lo sviluppo fenologico. L’utilizzo di questi sistemi di supporto alle decisioni permette di avere una chiara e completa conoscenza di quanto accade nella propria superficie agricola e di conseguenza ne permette una gestione più sostenibile.

Si è optato per divulgare le caratteristiche e vantaggi di questo servizio attraverso operazioni di comunicazione volte a raggiungere Il numero maggiore possibile di target interessati. Il servizio stato presentato a conferenze di stampo tecnico e accademico e sono state organizzate giornate dimostrative, presso alcune aziende pilota, volte a mostrare applicazioni e vantaggi del servizio. La divulgazione verso un pubblico più ampio è stata affidata al portale informativo Agronotizie.it che ogni giorno raggiunge oltre 125.000 operatori del mondo agricolo.