loading

The Essence of Bamboo

Luogo : Cuneo, italy, Europe
Food consumption patterns: diet, environment, society, economy and health Food consumption patterns: diet, environment, society, economy and health
Budget totale: € 0,00 | Periodo: Da ottobre 2011 A

Sintesi

L’Essenza del Bambù è il progetto pilota che riguarda la realizzazione dei primi bambuseti in Italia condotti secondo metodi di agricoltura biologica.
La coltivazione del bambù prevede un basso impatto ambientale, in quanto l’uso di fitofarmaci è nullo e  l'apporto idrico sostenibile. La nostra produzione sperimentale al momento è composta da germoglio sottolio e crema spalmabile. Inoltre con le foglie prepariamo una tisana di bambù ricca di silicio, fibra, polisaccaridi e vitamine.
In virtù di queste proprietà stiamo studiando la realizzazione di un super estratto utilizzabile in ambito alimentare e cosmetico.
L’idea imprenditoriale legata allo slogan “Se in Asia il bambù è considerato una pianta agricola, perchè non potrebbe esserlo anche in Italia” si è classificata al primo posto del concorso nazionale Oscar Green 2012, indetto dalla Coldiretti, nella sezione Ideando. Il riconoscimento ha voluto premiare lo sforzo nell’introduzione di colture innovative per il territorio italiano. 

Partnership

The Essence of Bamboo - Italia

Candidato guida

L'Essenza del bambù si propone di creare una filiera di prodotti di bambù coltivati in Italia attraverso metodi di agricoltura biologica e di totale tracciabilità, in modo da garantire la sicurezza alimentare di un prodotto nuovo sul mercato italiano.

Italian Bamboo Association - Italia

Partner dell'iniziativa

L’Associazione Italiana Bambù e' una onlus nata una decina di anni fa dalla passione di alcuni coltivatori e utilizzatori. I Soci sono coltivatori, botanici, paesaggisti, artigiani, designers, costruttori, architetti, o semplici appassionati affascinati dalla bellezza, dalla forza e dalle innumerevoli applicazioni della pianta. L’Associazione ha scopi culturali e scientifici che persegue attraverso l’organizzazione di numerose attività: workshop e seminari di studio, ricerca e sperimentazione, raccolta e diffusione di bibliografia tematica, viaggi di studio in Italia e all’estero, partecipazione a convegni internazionali L'Associazione Italiana Bambù diffonde periodicamente, ad uso interno dei soci, bollettini di informazione sulle attività in corso e in programma, documenti ed aritcoli relativi alla coltivazione, trasformazione, utilizzo e di analisi del mercato e articoli di approfondimento tematici. L'Associazione Italiana Bambù è in contatto con analoghe associazioni in Europa e nel mondo ed è membro della European Bamboo Society (www.bamboosociety.org) .

Federation of Italian Farmers - Italia

Partner dell'iniziativa

La Coldiretti con un milione e mezzo di associati è la principale Organizzazione degli imprenditori agricoli a livello nazionale ed europeo. La Coldiretti è una forza sociale che rappresenta le imprese agricole e valorizza l’agricoltura come risorsa economica, umana ed ambientale.

The Spoor Farm - Italia

Partner dell'iniziativa

Produzioni di prodotti erboristici e cosmetici. Attività di agriturismo. Attività di agricoltura sociale attraverso l'inserimento lavorativo di persone con disturbi alimetari che vengono coinvolte nella raccolta e nella trasformazione delle erbe officinali, anche come conto terzi per altre aziende del settore (Progetto ASL Cuneo 1 "Erbe per la mente2).

La filiera del bambù MADE in italy

Abbiamo introdotto in Italia la coltivazione agricola del bambù, considerato finora solo per scopi ornamentali. Noi abbiamo creato il primo bambuseto biologico in Italia (nelle Langhe, Cuneo) atto alla produzione di germogli e  foglie per l'alimentazione e la cosmesi. 

Abbiamo individuato le specie che meglio si adattano al nostro clima e ai nostri scopi, rivolgendoci all'Oriente per portare innovazione e nuove idee nel settore agricolo e artigianale. Inoltre attraverso l'AIB (http://www.bambuitalia.it/) abbiamo creato una piattaforma di divulgazione dei risultati raggiunti per promuovere l'uso del bambù in Italia anche per altri scopi:

  • legname e biomassa (per via della loro crescita prodigiosa) uso industriale,
  • bonifica di terreni inquinati,
  • riduzione dell'emissione di CO2 (Vedi ad es.: http://voiceofserbia.org/it/content/presto-le-prime-piantagioni-di-bamb%C3%B9-belgrado),
  • consolidamento terreni franosi.
Bamboo tea La prima tisana di bambù biologico prodotta interamente in Italia. La tisana viene confezionata per noi dall'azienda agricola L'impronta attraverso un progetto di agricoltura sociale.
Bamboo tea leaf Da un particolare tipo di bambù raccogliamo queste foglie per trasformarle nella nostra tisana bio
Bambù italiano Il nostro bambuseto in Piemonte
Bambù italiano Il nostro bambuseto
Do you want a cup of... italian bamboo tea? La nostra tisana pronta per essere degustata. Ricca di silicio, fibra solubile, polisaccaridi e sali minerali
Germogli coltivati in Italia Un cesto di germogli appena raccolti, pronti per la trasformazione nei nostri sottolio e crema.
Germoglio di bambù La raccolta dei germogli di bambù nei nostri bambuseti da aprile a giugno
Incontro tra oriente e occidente: bambù e olio EVO Prodotti nuovi sul mercato: il nostro sottolio e la crema di bambù spalmabile.
Nuovo impianto di bambù Il primo impianto di bambù per uso agricolo in Italia, ottobre 2011
Proprietà bambù Questa tabella mostra tutte le proprietà e i possibili utilizzi dell'estratto di bambù che coltiviamo
Az. Agr. L'essenza del Bambù - Oscar Green 2012 Nel video presentiamo il nostro progetto in merito alla partecipazione al concorso nazionale Oscar Green, che vi ha visto vincitori nella categoria Ideando
../file-system/small/doc ../file-system/small/doc L'essenza del bambù Il nostro business plan per la produzione di foglie e di estratto
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf Tracce di futuro: nascere e rinascere in agricoltura Articolo della Prof.ssa Puricelli dell'Università Bocconi di Milano sul nostro progetto

Il progetto nasce quando Andrea Demagistris e Fabio Chiarla, appassionati di paesaggio e di agricoltura, vengono a scoprire che nelle Langhe dei noccioleti e dei vigneti si è insediato un personaggio che ha creato una coltivazione di un centinaio di specie diverse di bambù. Decidono di conoscerlo e, incontrandolo, restano contagiati dalla sua stessa passione, conquistati dalla sua storia e dalla sua profonda esperienza nella coltivazione di queste piante. Thomas Froese è uno dei massimi esperti della coltivazione biologica del bambù, con un esperienza ventennale maturata nella selezione e coltivazione del bambù in collina (Cravanzana, CN).
Insieme intuiscono che, unendo le loro diverse competenze, possono conquistare uno spazio per fare impresa. Nasce il bambù di Langa, una nuova pianta per un nuovo alimento, un super food, come il bambù viene considerato in Cina, Giappone e U.S.A.

Eccoci: rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-9ae7c28e-f8c0-4c32-96ff-c8ff487db4be.html

 

 

Andrea Andrea Demagistris, il contadino moderno che ha pensato il progetto L'Essenza del Bambù, motivatore del gruppo e suo instancabile promotore.
Contemplazione Contemplazione
Fabio Fabio Chiarla, architetto e paesaggista. Appassionato di bambù e di Giappone
Lavorazione del germoglio Lavorazione del germoglio
Thomas Agricoltore, giardiniere, scrittore e fotografo. Thomas Froese uno dei massimi esperti di bambù in Italia

Il risultato ottenuto finora è stata la creazione di una nuova linea di prodotti a base di bambù non ancora presenti sul mercato italiano: i germogli sottolio, la crema di germoglio e la tisana.

Stiamo preparando un estratto che potrebbe servire in ambito alimentare e cosmetico (vendiamo già le nostre foglie di bambù ad una ditta tedesca che produce detergenti bio).

Il nostro bambù, inoltre, essendo garantito dalla certificazione biologica, ha permesso ai consumatori di provare un prodotto sicuro dal punto di vista alimentare, tracciabile e non importato.

Abbiamo coniato per i nostri prodotti l'espressione:"Etnico italiano".

I prodotti importati a base di bambù non conoscono ancora uno sviluppo commerciale in Italia perchè restano molti dubbi sulla loro sicurezza alimentare. Questo è un peccato perchè il bambù è un alimento ricchissimo di nutrienti e di sostanze corroboranti per l'organismo umano come la tradizione orientale tramanda e la ricerca scientifica conferma.

Attraverso il supporto dell'Associazione Italiana Bambù abbiamo aumentato le nostre conoscenze sulla pianta e sugli eventuali prodotti da proporre al mercato . L'idea di conservare i germogli in olio EVO e non in salamoia, come nella tradizione cinese, nasce proprio per avvicinare al nostro gusto al nuovo alimento. 

La Coldiretti chi ha aiutato a promuovere questa iniziativa, credendo nel nostro progetto e soprattutto vedendo l'innovazione importante nell'introdurre il bambù nel panorama agricolo italiano. Qualcosa che può andare oltre il mero discorso alimentare e toccare ambiti sensibili come la cura dell'ambiente e la usa preservazione.

 

 

Sono state coinvolte tre persone:

  • Thomas Froese, è uno dei massimi esperti della coltivazione del bambu in Italia, con un’esperienza ventennale maturata nella selezione, produzione e coltivazione delle piante in un territorio difficile come l’Alta Langa. Ha scritto Il manuale dei bambù ornamentali (Blu Edizioni, 2010, CN). Lui è stato il consulente e quello che ha portato il know how nel progetto.
  • Andrea Demagistris, laureato in Scienze dell'Educazione e imprenditore agricolo, è la persona che promuove le iniziative del progetto, vincitore dell'Oscar Green 2012. Lavora direttamente nel bambuseto.
  • Fabio Chiarla, architetto e paesaggista, è la persona che mantiene i rapporti con gli altri partner e studia utilizzi alternativi, a quelli alimentari, del bambù coltivato in Italia. Lavora direttamente nel bambuseto.

 

La difficoltà principale consiste nel fatto che il bambù, come alimento, non ha mercato in Italia. Bisogna spendere molte energie per farne conoscere le proprietà e per avvicinare i consumatori al gusto di questo ortaggio che, in realtà, non è così distante da sapori conosciuti, in quanto il gusto del germoglio è un incrocio tra il carciofo e l'asparago.

Un'altra difficoltà sta nel trovare finanziamenti per sviluppare ancora di più la nostra idea e in una legislazione che pare sfavorire le piccole realtà come la nostra.

Il punto di forza sta nel fatto che il bambù è una coltura a basso impatto ambientale:

  • non necessità di fitofarmaci,
  • non necessita di serre perchè si adatta a quasi tutte le temperature,
  • emette il 35% di ossigeno in più rispetto alle piante arboree,
  • assorbe anidride carbonica in misura quattro volte superiore (un ettaro di bambù assimila, in un anno, fino a dodici tonnellate di anidride carbonica),
  • depura terreni inquinati anche da metalli pesanti,
  • consolida terreni franosi,
  • permette la diversificazione colturale 
  • puo essere una risorsa come biomassa.

Necessità, nei primi anni, di essere irrigato, ma molto meno rispetto ad una tipica coltura energivora come, ad esempio, il mais.

Cfr http://worldbambooday.org

La nostra esperienza continua a riscontrare successo in fatto di vendita dei nostri prodotti, l'attenzione dei consumatori (anche se si tratta di un mercato di nicchia) è molto alta.

Dopo l'uscita nel 2012 della prima tisana biologica di bambù made in Italy, siamo continuamente alla ricerca di nuovi prodotti, stimolati dalle richieste del mercato.

Ma non c'è solo questo. Grazie alla nostra opera di divulgazione è nato, nel 2013, il Consorzio Bambù Italia (http://www.consorziobambuitalia.it/) che si propone di creare una filiera per fornire piante di bambù per legname e germoglio e di ritirarne i prodotti. In questo modo si cerca di sviluppare la coltivazione di questa pianta in Italia su larga scala.

 

Il modo più efficace per comunicare e diffondere è stata la visita diretta al nostro bambuseto a Cravanzana, un luogo unico nel Nord Italia in cui, in poco più di tre ettari di terreno e dopo circa vent'anni di lavoro, sono presenti più di 130 specie di bambù. Un vero e proprio parco botanico che affascina tutti i visitatori e che testimonia la serietà del nostro progetto. In questo luogo organizziamo i nostri incontri divulgativi e presentiamo i nostri prodotti.

Un altro canale importante, dopo la vittoria dell'Oscar Green 2012, sono stati i mass media che ci hanno dato spazio e ci hanno fatto conoscere ad un vasto pubblico.

Qualche esempio:

  • Partecipazione alla trasmissione Rai Prova del Cuoco, http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-c62378c3-8f87-46a5-89b0-259c20179cc0.html.
  • Partecipazione alla trasmissione Rai Geo & Geo, http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-9ae7c28e-f8c0-4c32-96ff-c8ff487db4be.html

 

Backstage Backstage della trasmissione Rai La Prova del Cuoco dove presentiamo i nostri prodotti alimentari
Bamboo worskshop Un incontro formativo nel nostro bambuseto
Il bambuseto Un particolare del nostro bambuseto in cui effettuiamo incontri divulgativi/formativi
Oscar Green 2012 La premiazione dell'Oscar Green 2012 avvenuta a Roma al Circo Massimo
Presentazione essenza del bambù Presentazione dei nostri prodotti a Milano
Riprese RAI Backstage del servizio Rai per la trasmissione Geo & Geo sulla nostra coltivazione sperimentale
intervista Intervista per il TG3 edizione regionale
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf La Repubblica Intervista al quotidiano nazionale La Repubblica