loading

Consorzio Terra di San Marino: traced, certified, guaranteed

Luogo : san-marino, Europe
Quantitative & qualitative enhancement of crop products Quantitative & qualitative enhancement of crop products
Budget totale: € 80.000,00 | Periodo: Da gennaio 2006 A

Sintesi

La Repubblica di San Marino nel 2006 ha visto l’opportunità e la necessità di tutelare e salvaguardare i piccoli produttori agricoli del territorio, le proprie produzioni locali e l’identità del territorio.
Il progetto Terra di San Marino “parte dal basso”, cioè direttamente dai piccoli produttori, già riuniti in cooperative che, nonostante ciò, hanno avvertito la necessità di riunirsi in un consorzio che potesse dare loro l’impulso ad una rinnovata produzione, legata alla sicurezza alimentare e alla qualità dei prodotti attraverso l’emanazione di disciplinari di produzione per ogni filiera produttiva presente nel piccolo Stato : vino, carne, olio, latte, cereali, miele. Il Consorzio Terra di San Marino  ha saputo creare un rapporto di fiducia tra produttori e consumatori attraverso i rigidi controlli circa la genuinità ed autenticità dei prodotti, garantendo trasparenza a garanzia del benessere dei consumatori

Partnership

Consorzio Terra di San Marino - San Marino

Candidato guida

Il Consorzio Terra di San Marino intende tutelare, valorizzare e promuovere le produzioni tipiche locali e il territorio rurale. ’obiettivo che si pone il Consorzio Terra è quello di costruire un rapporto di fiducia tra produttori e consumatori, rendendo sicura e certa la qualità dei propri prodotti alimentari e permettendo, nel contempo, di scoprire o riscoprire il legame con le tradizioni della piccola Repubblica ed il valore della cultura rurale. Il percorso della certificazione alimentare è un progetto impegnativo e complesso iniziato con un’approfondita ricerca storica sulle nostre tradizioni rurali e sui prodotti tipici della nostra terra, ma che grazie ai disciplinari e ai controlli effettuati sull’intera filiera, sia dai tecnici del consorzio, sia dagli uffici pubblici preposti, consente di risalire e conoscere ogni passaggio dell’intera filiera produttiva. Il marchio collettivo “Terra di san Marino” garantisce il rispetto di specifici “ disciplinari tecnici di produzione” per ogni linea produttiva e può essere rilasciato solo ed esclusivamente in seguito ai controlli effettuati sulla filiera.

Ufficio Gestione Risorse Ambientali ed Agricole - San Marino

Partner dell'iniziativa

Promuove e supporta l’attività delle aziende agricole ed agro-alimentari presenti. Presiede alla attuazione della normativa in vigore in materia agricola, del turismo rurale e di tutela dell’ambiente naturale del territorio. Presiede alla gestione del Verde Pubblico e Forestale (Verde Urbano, Verde di Servizio, Verde Forestale ed Arbustivo). Attua il Servizio di Vigilanza Ecologica sul territorio

Segreteria di Stato per il Territorio - San Marino

Partner dell'iniziativa

Il Ministero Territorio e Ambiente tramite il proprio Dipartimento competete la realizzazione degli obiettivi fissati dagli organi istituzionali e coordina l’attività degli uffici e servizi pubblici del Dipartimenti: Ufficio Tecnico del Catasto, Ufficio Progettazione, Ufficio Urbanistica, Ufficio Gestione Risorse Ambientali e Agricole, Ispettorato di Controllo del Territorio, Azienda Autonoma di Stato di Produzione, Unità Operativa Gestione Ambientale, Unità Operativa Sportello Energia Sistema Informativo Territoriale, Servizio Protezione Civile

“Sano, Sicuro e Sammarinese” testimonia la qualità dei prodotti, la sicurezza alimentare e le tradizioni sammarinesi, valori importanti e che rispecchiano i principi fondamentali della produzione a “Km zero”. Le keywords intorno a cui ruota il progetto terra di San Marino sono: la salvaguardia e la tutela dei piccoli produttori, la Gestione del territorio agricolo locale, le produzioni sostenibili che si rifanno alle tradizioni colturali del territorio, l'emanazione dei disciplinari di produzione che vietano l'uso di ogm su tutte le produzioni, l'implementazione dei sistemi di tracciabilità-rintracciabilità, la creazione dello "scontrino intelligente", l'importanza della sicurezza alimentare e dell'educazione alimentare, ed infine la creazione di un marchio di certificazione da apporre ai prodotti aderenti al ctsm che soggiaciono ai disciplinari.

L’innovazione nasce dalla scelta della via della qualità realizzata in collaborazione con ogni cooperativa agricola. Innovazione:
1.Tecnologica-economica: Aver creato un sistema di tracciabilità-rintracciabilità per i  prodotti agroalimentari sammarinesi tale da garantire la sicurezza alimentare. Il sistema è stato studiato per le 6 filiere presenti sul territorio: vino, latte e formaggi, miele, carne, cereali e olio. Il processo di tracciabilità è diverso da filiera a filiera e tale inoltre da riconoscere ai produttori un maggiore guadagno derivante dall’aderire al progetto CTSM
2.Culturale-sociale: aver reso consapevoli i cittadini e i consumatori sammarinesi delle produzioni agricole e delle filiere agroalimentari tradizionali del territorio. Grazie a momenti di informazione/formazione rivolta alla cittadinanza: partecipazioni ad eventi e manifestazioni, rubriche culturali e programmi televisivi, creazione di laboratori didattici per bambini/ragazzi di età scolare e per adulti. 

I prodotti CTSM la via della salvaguardia, tutela e qualità delle produzioni agricole locali
Presentazione dell'agricoltura sammarinese Video di presentazione delle 6 filiere agroalimentari presenti nella Repubblica di San Marino
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf La presentazione del Sistema Agricolo sammarinese una breve introduzione alle 6 filiere agricole presenti in territorio
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf Scheda di presentazione del CTSM La nascita, gli obiettivi, i soci produttori che hanno dato origine al progetto della qualità agroalimentare sammarinese

Parlando del contesto e background non si può non partire dalla particolare conformazione geografica della Repubblica di San Marino: terreni agricoli in prevalenza argillosi e la sua piccola estensione, solo 61 kmq, hanno fatto si che le produzioni agricole fossero di piccole entità, da qui l’esigenza e l’abitudine dei cittadini sammarinesi di acquistare la grande maggioranza dei prodotti alimentari da aziende estere, grazie anche alle importanti attività di marketing delle grandi imprese agroalimentari. Questo con il tempo ha creato una disaffezione all’attività contadina e ha lasciato sempre minor spazio alle colture e alla produzione agricola, favorendo i grandi insediamenti produttivi e residenziali al posto di campi coltivati.
Altro elemento importante che ha spinto i produttori alla creazione del progetto CTSM è stato il costante decremento del prezzo delle materie prime nel corso degli anni ’90 – 2000, spt dei cereali, come riportato nel grafico allegato.

andamento superficie agricola utilizzata L'andamento della superficie agricola utilizzata nel tempo
Il contesto e l'evoluzione dell'agricoltura l'agricoltura a san marino e sua evoluzione
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf Andamento prezzi dei cereali prima e dopo la creazione del CTSM nella Repubblica di San Marino

La "via della qualità" si è realizzata nella creazione dei sistemi di tracciabilità-qualità per tutte le filiere produttive, realizzata in collaborazione con le Cooperative agricole a beneficio dell’intera collettività. Presentiamo per semplicità 2 casi:
1. Filiera cereali-farina-pane: è stata realizzata una ricerca storica sulle tipologie di pane e delle tecniche di produzione a minor impatto ambientale. Il grano CTSM deve essere coltivato nel territorio ed è raccolto separatamente.La fase di stoccaggio non prevede l'uso di prodotti chimici per l’attacco di infestanti, è vietato l’uso di OGM. Su ogni pane è apposto un bollino di glutine. La quantità di bollini rilasciati sono in funzione del rapporto di  grano-farina-pane che si andrà a produrre.
2.Filiera carne bovina: chi acquista carne al banco riceve lo "scontrino intelligente" che contiene tutti i dati relativi all'animale e all'allevatore (sua foto), grazie alla creazione di un D.B. contenete i capi macellati e allevati a RSM

Lo scontrino della carne con la tracciabilità la tracciabilità elettronica e la faccia del produttore. lo scontrino intelligente
la bilancia con la tracciabilità la bilancia mette in evidenza i dati per lo scarico e la faccia del produttore
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf La qualità e sicurezza alimentare nel caso della filiera carne La via della qualità passa tramite l'allevamento e la crescita del bovino. il disciplinare sancisce una sana alimentazione e NO OGM. la rintracciabilità e sicurezza alimentare grazie allo scontrino intelligente
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf la qualità e sicurezza alimentare nel caso della filiera grano-pane La "via della qualità" e la tutela delle produzione agricole sammarinesi sulla filiera del grano. la scelta delle produzioni NO OGM, la ricerca storica e la tecnica di coltura, il bollino terra di san marino sul filone di pane il caso del pane e la tracciabilità tramite il bollino apposto sulle forme di pane

La creazione dei sistemi di tracciabilità e valorizzazione delle produzioni hanno giovato a:
1. I produttori agricoli, la cui necessità era quella di creare un maggior valore dei propri prodotti. Questo si è concretizzato in maniera diversa tra le filiere: per la filiera carne è stato implementato il sistema di tracciabilità elettronica, per i cereali si è ricorsi allo studio storico delle produzioni tipiche di pane e derivati e una successiva realizzazione. I produttori hanno ottenuto anche un maggior ritorno economico, es. per i produttori aderenti a CTSM viene riconosciuto una maggiorazione sulla quotazione dei cereali, per uva, olio e miele una maggiore liquidazione per i conferimenti.
2. I consumatori, spt. giovani e famiglie, sempre più sensibili alla tematica della sicurezza alimentare, grazie ai disciplinari e ai controlli vedono la reale rispondenza ai parametri qualitativi e all’origine e la lavorazione delle materie prime. Una produzione a km 0 garantita e certificata. 

I soggetti coinvolti nel progetto CTSM, in primis i produttori agricoli riuniti in cooperative specifiche: Coop. Allevatori (30 soci), Coop. Olivicoltori(250 soci), Coop. Apicoltori (80 soci) ; Coop. Ammasso Prodotti Agricoli (120 soci),Centrale del Latte (4 allevatori) e Consorzio Vini Tipici (120 soci). Il personale in forze all’interno del CTSM: 1 coordinatore delle attività con competenze manageriali che si occupa di coordinare i vari progetti,1 project manager con il compito di seguire e dare attuazione ai progetti selezionati, 1 responsabile tecnico con competenze agronomiche e di tecnologia alimentare, deve controllare qualitativamente quantitativamente  le produzioni agricole, dal campo al prodotto finito e Verificare il rispetto dei disciplinari di produzione. 1 responsabile marketing il cui compito è quello di valutare e realizzare campagne di sensibilizzazione e valorizzazione delle produzioni a marchio CTSM, sia nei confronti dei cittadini che degli operatori economici.

../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf organigramma Schema sintetico delle persone coinvolte nel progetto "terra di San Marino"

La maggiore difficoltà nell’implementazione del progetto sono state in fase iniziale nel far capire l’importanza della qualità e della tracciabilità ai produttori, infatti le “nuove regole” imposte dai disciplinari emanati dal CTSM hanno creato malumori e diffidenze. Il cambiamento operativo e procedurale è sempre uno scoglio difficile da superare, soprattutto nel settore primario così radicato alle consuetudini. I cambiamenti proposti dal CTSM sono stati portati a termine e non hanno subito variazioni rispetto all’idea iniziale, anche se in futuro saranno oggetto di modifiche e aggiustamenti, anche alla luce dei cambiamenti dello stile di alimentazione che sta caratterizzando i consumatori. Certamente l’input all’intero processo di cambiamento e rinnovamento del settore è stato determinato dalla scarsa redditività delle produzioni agricole, spt quelle cerealicole, che ha innescato la necessità di una maggiore valorizzazione delle produzioni e quindi un cambio di passo significativo.

Il vero punto di forza in termini di sostenibilità ambientale del progetto CTSM consiste nel fatto di lavorare, produrre, trasformare i prodotti esclusivamente all’interno del territorio della Repubblica di San Marino, quindi garantendo una produzione assolutamente a KM0.
I CTSM sono prodotti a KM0, ed in termini tecnici “ filiera corta”, sono quelli che, oltre ad offrire maggiori garanzie di freschezza e genuinità proprio per l’assenza di molti trasporti e passaggi, valorizzano la produzione locale e vanno a recuperare il legame con le proprie origini, esaltando nel contempo gusti e sapori tipici, tradizioni gastronomiche e produzioni locali. Vantaggi e benefici che a San Marino, per via della sua estensione territoriale, la produzione della materia prima, la sua trasformazione, controllo e commercializzazione avvengono tutti entro il territorio dello Stato, quindi entro i 60kmq, tanto da poterla definire “filiera cortissima”.

Il progetto CTSM ha generato e sta generando tutt’ora risultati positivi, sia in termini della qualità dei prodotti offerti sia di salvaguardia e tutela dell’intero comparto grazie all’attività di promozione e valorizzazione svolta. Uno dei risultati più importanti è stato il riportare i giovani in agricoltura, far riscoprire nelle giovani generazioni l'amore per la propria terra. Il ritorno dei giovani alla terra non solo contribuirà a rendere duraturo il progetto CTSM ma anche ad aumentarne il livello qualitativo, di sostenibilità ambientale e di ecocompatibilità ambientale .

E' possibile anche considerare la trasferibilità del progetto in altre realtà, ma tali per cui esistano le peculiarità che caratterizzano il progetto realizzato nella Repubblica di San Marino:

1. limitata estensione territoriale

2. presenza di cooperative agricole che raggruppino il maggior numero di operatori possibili

3. supporto e coinvolgimento delle istituzioni e delle associazioni di categoria.

i Giovani in agricoltura L'attività di sensibilizzazione del CTSM, il ritorno dei Giovani in agricoltura, il caso di Lorenzo

Il progetto CTSM prevede vari momenti e diversi strumenti di comunicazione e divulgazione delle attività realizzate in campo e sui singoli prodotti ma anche sui produttori.
1. Partecipazione ad Eventi e Manifestazioni del settore e non solo.
2. La diffusione della cultura tradizionale e di quella contadina, in questo caso il CTSM ha messo in campo laboratori didattici alla corretta alimentazione per bambini ed adulti. Tali laboratori teorico-pratici vertono sulle 6 le filiere agroalimentari presenti in territorio e la cucina tradizionale. Da considerare la collaborazione con docenti universitari, professionisti ed esperti assaggiatori, chef. le presenze registrate ogni anno: oltre 1500 bambini, più di 200 adulti.
3. la Pubblicità e marketing attraverso televisione, radio e strumenti editoriali. Rubriche dedicate ai produttori, la realizzazione del giornale “Terra di San Marino” inviato gratuitamente a tutte le famiglie del territorio e della trasmissione televisiva “00verde”. 

Fabbrica del Gusto- laboratori per adulti La lezione dello Chef stellato Michelin, Luigi Sartini, durante la lezione sulla filiera della Carne.
I laboratori per bambini "dal chicco di grano alle mani in pasta" il momento dell'uso della farina fatta con i cereali sammarinesi e poi miscelata a acqua e sale per dare origine alla PIADA, il pasto tradizionale della cucina rurale del Paese
I laboratori per bambini- "dal chicco di grano...alle mani in pasta Impariamo a conoscere i cereali, i loro semi e le farine che si producono da essi, in particolare i cereali del nostro territorio, grano, orzo, farro e avena. Come si coltivano e quali caratteristiche nutrizionali possiedono. Cenni sull’agricoltura e la cerealicoltura sammarinesi, sull’educazione alimentare e l’analisi sensoriale degli alimenti. Utilizziamo la farina di grano tenero per fare la piada, con gli ingredienti tipici della nostra agricoltura.
La Fabbrica del Gusto - laboratori per adulti un ciclo di 6 incontri con adulti per imparare a conoscere le filiere agroalimentari presenti in territorio. gli incontri hanno una parte teorica e una pratica. I docenti delle serate sono docenti universitari, chef, esperti assaggiatori.
La Fabbrica del Gusto- laboratori per adulti Il momento dopo la cagliata, la formella di formaggio pronta da togliere dal siero
La fabbrica del Gusto- laboratori per adulti incontro dedicato alla filiera del vino con esperti somelier.
laboratori per bambini "dal chicco di grano alle mani in pasta" il momento dell'impasto e stesura della piada con il matterello
La Fabbrica del Gusto - laboratori per adulti Intervista della responsabile dei corsi. Piccolo "assaggio" delle 6 lezioni con tema l'educazione alimentare
Presentazione dei laboratori del Gusto per bambini e ragazzi Il Consorzio Terra di San Marino sale in cattedra, quando si fa sera (dalle 20.30 alle 23): si apre il 25 ottobre con "Pane, focaccia e fantasia" i nuovi laboratori del gusto, un'iniziativa nata per diffondere il piacere e il valore del cibo. Il Presidente del Consorzio Terra di San Marino, Flavio Benedettini, "lancia" i corsi.
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf La disseminazione e la diffusione della cultura alimentare Un elenco delle attività di disseminazione realizzate nell'anno dal CTSM. Comunicazione e divulgazione della qualità e della trasparenza del progetto Terra di San Marino
../file-system/small/pdf ../file-system/small/pdf Terra di San Marino - il giornale l giornale "Terra di San Marino" Il nostro periodico trimestrale stampato in 16.000 copie, inviato a tutte le famiglie sammarinesi e alle comunità dei sammarinesi all'estero