loading

The giant water bug: an insect as traditional food source in Vietnam.

Luogo : vietnam, Asia
Sustainable management of natural resources Sustainable management of natural resources
Budget totale: € 0,00 | Periodo: Da gennaio 2013 A

Sintesi

La cimice acquatica gigante (Lethocerus indicus) è un insetto di grandi dimensioni ed è largamente distibuito nel sud est asiatico.
In Vietnam questa specie è stata sempre tradizionalmnete raccolta come fonte di cibo dalle popolazioni rurali locali. Prima del 1985 la cimice acquatica gigante era comune nelle raccolte d'acqua dolce nel nord del Vietnam.
Tuttavia le sue popolazioni sono rapidamente diminuite fin dal 1992. Ecologicamente, la cimice acquatica gigante può essere considerata come un bioindicatore per valutare la contaminazione da insetticidi negli ecosistemi di acqua dolce. La sua abbondanza è indice di buona qualità ambientale.
La cimice acquatica gigante è ora elencata nelle liste rosse del Vietnam come specie Vulnerabile.
Lo scopo di questo progetto è di allevare la specie al fine di reintrodurla nell'ambiente naturale e di fornire nuovamente alle popolazioni rurali una fonte di cibo tradizionale.

Partnership

Natural History Museum of the University of Florence - Italia

Candidato guida

Ricerca, divulgazione della cultura scientifica, didattica, conservazione del patrimonio scientifico

Insect Ecology Department of Institute of Ecology and Biological Resources - Vietnam

Partner dell'iniziativa

To research the diversity and applied taxonomy of natural enemies of pest in the agro-ecosystem. To study the population structure, development of natural enemies of pest on agricultural systems. To conduct ecological studies for the strategies of Integrated Pest Management (IPM) in Viet Nam.

Vietnam National Museum of Nature - Vietnam

Partner dell'iniziativa

Ricerca, didattica, conservazione e divulgazione della cultura scientifica naturalistica

preservare un insetto sia come fonte di cibo tradizionale che come bioindicatore di qualita' ambientale

Per centinaia di anni la cimice acquatica gigante ha costituito una fonte di cibo molto importante per le popolazioni rurali del Vietnam. Questo insetto di grandi dimensioni vive nelle acque dolci e, data la presenza di una grandissima quantità di risaie nel territorio vietnamita, la specie è sempre stata abbondante e comunemente raccolta dalle popolazioni rurali locali, che la consumano generalmente fritta. La specie è molto apprezzata per il suo particolare sapore. Tuttavia l'uso indiscriminato di pesticidi e insetticidi, oltre a un prelievo sempre crescente a causa dell'incremento della popolazione, ha drasticamente ridotto il popolamento dell'insetto sul territorio del Vietnam, in particolare nel nord del paese. Il carattere innovativo di questo progetto consiste nell'allevare per la prima volta la specie in cattività al fine di ripopolare l'ambiente e di restituire una fonte di cibo tradizionale alle popolazioni rurali.

L'apporto proteico che le popolazioni rurali vietnamite riescono a includere nella propria dieta è in gerere piuttosto modesto, dato che l'alimentazione si basa soprattutto su riso e verdure. E' stata quindi importante l'integrazione della dieta con fonti proteiche non tradizionali, quali ad esempio gli insetti. L'abbondanza di ambienti acquatici, anche artificiali (risaie), ha sempre permesso alle popolazioni contadine più povere di catturare e consumare la cimice acquatica gigante. Questo alimento è quindi entrato nella cultura tradizionale delle comunità contadine vietnamite come importante fonte di cibo. Le mutate condizioni ecologiche (massiccio uso di prodotti chimici, inquinamento) hanno però negli ultimi anni condotto a una drastica riduzione delle popolazioni di questo insetto, con conseguenze anche economiche nelle comunità più povere.

Cimici acquatiche giganti fritte Cimici acquatiche giganti fritte.
La Cimice acquatica gigante come cibo La Cimice acquatica gigante risulta un'importante fonte di cibo nel sud est asiatico.

Al momento non è possiblile valutare l'impatto tangibile che ci sarà sulle poplazioni locali poiché il progetto è in corso di sviluppo. Si possono però già ipotizzare realisticamente vari tipi di impatto:

economico: fornire una fonte di cibo supplementare e gratuita, in quanto raccolta in natura

ecologico: il ripopolamento della specie può avvenire solo in presenza di un risanamento ambientale

culturale: in ogni zona in cui avverrà il ripopolamento verranno effettuiate campagne di sensibilizzazione sulla tutela ambientale necessaria alla salvaguardia della risorsa alimentare stessa. Questo aspetto è particolarmente importante in Vietnam, in cui l'incremento della popolazione, il rapido sviluppo economico e la mancanza di sensibilità ambientale minacciano seriamente l'ecosistema.

Gli effettivi beneficiari del progetto sono le popolazioni rurali più povere del Vietnam settentrionale, incluse le numerose minoranze etniche presenti nel paese, che potranno disporre nuovamente di una  importante risorsa alimentare proteica gratuita come quella costituita dalla cimice acquatica gigante.

Un aspetto non secondario di benefici sarà costituito dalla fase di divulgazione e conoscenza rivolta alle popolazioni locali, soprattutto ai ragazzi nelle scuole. La maggiore informazione e conoscenza su questo insetto permetterà di approfondire concetti più generali quali la tutela ambientale, la salvaguardia della biodiversità  e l'importanza della conservazione dei servizi ecosistemici.

Il Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze e il Vietnam National Museum of Nature di Hanoi forniscono la loro expertise tassonomica e scientifica relativamente alla cimice acquatica gigante; l'Institute of Ecology and Biological Resources di Hanoi opera per l'allevamento degli insetti in loco e per la divulgazione del progetto.

Le persone coinvolte sono A) per il Museo di St. Nat. di Firenze: Prof Guido Chelazzi, ecologo, Presidente del Museo; dr Luca Bartolozzi, entomologo, Responsabile della Sez. di Zoologia del Museo e del progetto per la parte italiana; dr Fabio Cianferoni, entomologo  B) per il Museum of Nature di Hanoi: dr. Vu Van Lien, entomologo, Vicedirettore del Museo C) per Institute of Ecology and Biological Resouces, Vietnam Academy of Sciences, Hanoi: dr Pham Quynh Mai, ecologa, Responsabile del progetto per la parte vietnamita; dr Ngo Thi Kim, ecologo; dr Tra Dinh Duong, ecologo; dr Nguyen Tien Dat, ecologo; mr Nguyen Minh Phuong, ufficiale tecnico.

 

Per l'allevamento della cimice acquatica gigante sono state costruite apposite vasche nella "Experimental Research Station" di Co Nhue. La Stazione appartiene alla Vietnam Academy of Science and Technology (VAST). Sono state costruite due strutture dedicate all'allevamento delle cimici acquatiche: una serra in acciaio di 500 metri quadri e una costruzione in mattoni di 200 metri quadri. Nella serra sono state posizionate due file di contenutori ognuno delle seguenti dimensioni 1,8m x 1,5m x 1,0m. Nella costruzione in mattoni sono state costruite altre due file di cisterne con misure 1,2m x 0,5m x 0,6m. Ogni fila di vasche è dotata di un sistema di alimentazione e filtraggio dell'acqua. La costruzione delle strutture ha comportato un notevole impegno, anche finanziario, da parte della Vietnam Academy of Sciences and Technology. Inoltre la totale novità del progetto ha comportato anche difficoltà nella fase progettuale, non avendo letteratura di riferimento su cui basarsi.

Cimici acquatiche giganti appena catturate Cimici acquatiche giganti appena catturate.
Serra per l'allevamento delle cimici acquatiche Serra per l'allevamento delle cimici acquatiche.
Vasche per l'allevamento Vasche per l'allevamento.
Vasche per l'allevamento Vasche per l'allevamento.

Uno dei principali punti di forza del progetto, oltre al non trascurabile aspetto alimentare che potrà derivare dal successo dell'allevamento artificiale e della reintroduzione della cimice acquatica gigante in natura, risiede nell'aspetto didattico-educativo relativo alla difesa della biodiversità e della qualità ambientale. In Vietnam il rapido sviluppo legato alla fine dell'isolamento politico, la vertiginosa crescita numerica della popolazione, l'uso indiscriminato di pesticidi e insetticidi in agricoltura, uniti a una generale mancanza di sensibilità verso le tematiche ecologiche hanno comportato un veloce deterioramento della qualità dell'ambiente. Questo progetto si prefigge quindi di associare al  ripopolamento dell'insetto in natura una forte campagna di sensibilizzazione verso le tematiche di protezione e conservazione della natura.

Essendo il progetto in corso, è ovviamente impossibile al momento quantificare risultati duraturi nel tempo. Tuttavia il forte impegno che ci sarà nella parte didattica-educativa legata strettamente alla fase di reintorduzione delle cimici in natura avrà un forte impatto sulle popolazioni locali, in particolare sulla fascia di età scolare. Verranno realizzati depliants, posters, materiale didattico e documenti che permetteranno agli insegnanti di utlizzare il progetto della cimice acquatica gigante come esempio virtuoso della reintroduzione di una specie animale nel suo ambiente naturale, dopo che la pressione antropica e l'inquinamento ne avevano fortemente compromesso la sopravvivenza stessa. Più in generale, il progetto permetterà di insegnare ai ragazzi, e quindi alle future generazioni di vietnamiti, l'importanze della tutela dell'ambiente e della biodiversità.

Come indicato nel punto precedente, l'originalità del progetto risiede principalmente nel tipo di  "soggetto" coinvolto, ovvero un insetto. Nella fase di comunicazione dell'iniziativa, in primis alle scuole, verrà insegnato a percepire l'insetto come un elemento positivo, contrariamente a quella che spesso è la sensazione comune. Al fine di non focalizzare l'attenzione solo sull'aspetto strettamente alimentare legato alla reintroduzione della specie, un particolare impegno verrà rivolto a far percepire che tutto il progetto è rivolto anche alla importanza della salvaguardia e della tutela di una specie che si era drasticamente rarefatta in natura. Contatti sono già stati avviati con la Televisione di Stato del Vietnam, che già ha dedicato uan intera trasmissione alla collaborazione scientifica fra il Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze e il Vietnam National Museum of Nature.

trasmisisone TV Trasmisisone televisiva vietnamita dedicata alla collaborazione scientifica in campo entomologico fra il Museo di Storia Naturale di Firenze e il Vietnam National Museum of Nature