loading

CINEMARENA Itinerant Programme for the promotion of women right to lands ownership.

Luogo : senegal, Africa
Socio-economic dynamics and global markets Socio-economic dynamics and global markets
Budget totale: € 250.000,00 | Periodo: Da marzo 2010 A luglio 2010

Sintesi

Informazione su temi di fondamentale importanza attraverso proiezioni all'aperto che attirano centinaia di persone.

Partnership

Ministry of Foreign Affairs -Directorate General for Development Cooperation - Italia

Candidato guida

L’organizzazione delle attività di Cooperazione allo Sviluppo, componente essenziale della politica internazionale dell'Italia, fa parte dei compiti del Ministero degli Affari Esteri (MAE), che demanda tali attività alla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo (DGCS) che è l’organo preposto ad attuare tale politica, in attuazione della legge n.49/87. La DGCS attua le linee di cooperazione e le politiche di settore nei diversi Paesi, stabilisce rapporti con le Organizzazioni Internazionali, con l’Unione Europea e con le Organizzazioni non governative; programma, elabora ed applica gli indirizzi della politica di cooperazione e le politiche di settore tra cui sanità, ambiente e sviluppo imprenditoria locale; realizza iniziative e progetti nei Pvs; effettua interventi di emergenza e fornisce aiuti alimentari; gestisce la cooperazione finanziaria e il sostegno all’imprenditoria privata e alla bilancia dei pagamenti dei Pvs; promuove e realizza la cooperazione universitaria.

Legal Association - Senegal

Partner dell'iniziativa

AJS si batte in Senegal per i diritti delle donne

Ministry of Family - Senegal

Partner dell'iniziativa

Ministère de la Famille, de la Santé alimentaire, de l'Entrepenariat féminin, de la Microfinance et de la pétite enfance

CinemArena è un originale intervento della Cooperazione italiana. Si tratta di una ”carovana itinerante” che porta il cinema italiano e internazionale in aree remote dove povertà, malattie e indigenza caratterizzano la vita delle popolazioni. La visione in piazza di un film, per persone che non hanno mai avuto la possibilità di sperimentare questo tipo di spettacolo, costituisce un evento unico nella vita, di grande impatto emotivo. Attraverso le proiezioni cinematografiche vengono organizzate delle campagne educative ed informative sulla salute materno infantile, sui diritti delle donne e bambini e su una serie di gravi malattie che affliggono i paesi. Nel 2010 e 2011 in Senegal è stata organizzata una campagna per far conoscere alle donne il loro diritto alla proprietà delle terre.

Il cinema all'aperto in zone rurali, remote ed escluse dallo sviluppo culturale, costituisce uno strumento unico e potente per attrarre centinaia di persone che vengono a partecipare a uno spettacolo a cielo aperto. Vengono proiettati film e lungometraggi di facile comprensione, accompagnati da messaggi video e vocali che informano l'intera popolazione su una tematica speciale: il diritto delle donne a possedere appezzamenti di terra. La potenza e la semplicità delle immagini attraggono l'attenzione di adulti, giovani e bambini che vengono a conoscere questioni di fondamentale importanza in un'unica serata.

THIES THIES-gente che arriva al tramonto per le proiezioni

Il cinema realizzato in piazzali, spiagge, villaggi, terreni rurali richiede una notevole organizzazione logistica. Il materiale viene caricato e trasportato con veicoli fuoristrada: schermo, generatore di energia elettrica, proiettore, video e un team di persone preparate ed affiatate. La carovana del cinema ha avuto una durata di 60 giorni in Senegal nel 2010.

THIES THIES- Comunità in piedi che guarda i film

Ad ogni serata di CinemArena in Senegal hanno partecipato circa 300 persone. Di queste, almeno 150 erano donne che si recavano il giorno dopo a chiedere consulenze specifiche nel corso di un colloquio privato con 2 giuriste dell'Associazione AJS (Associations des juristes sénégalaises) che hanno seguito la carovana per tutta la durata del progetto. 

THIES THIES- Attenzione alle proiezioni

Donne e uomini dei villaggi senegalesi delle regioni di Louga e Thies sono stati i beneficiari della iniziativa. La sensibilizzazione sul tema del diritto delle donne a possedere la terra deve essere estesa a uomini e donne.

THIES THIES- dibattito sui temi legati alla proprietà terriera

- 1 coordinatore italiano
- 1 aiuto coordinatore italiano
- 3 tecnici per le proiezioni (locali)
- 1 cameramen assistente del suono (locale)
- 1 cameramen montatore (locale)
- 2 giuriste (locali)
- 3 autisti (locali)
- 1 comunicatore (locale)
- 2 animatori (locali)

THIES THIES- consegna premio dopo la gara di ballo

Numerose difficoltà si sono presentate nel corso di CinemArena: cattive condizioni meteo e lutto in un villaggio che non hanno consentito di rispettare il previsto calendario delle proiezioni, ad esempio, ritardo dell'arrivo dello schermo ordinato in Francia, ecc. Ogni difficoltà è stata affrontata e risolta insieme al capo progetto a Roma.

THIES THIES- Preparazione materiale necessario alle proiezioni

Non rilevante. 

L'informazione è potere.
I vari soprusi da parte degli uomini possono essere ridotti se tutti sono a conoscenza del fatto che le donne hanno il diritto a possedere la terra. Con il CinemArena è stato finanziato per due anni il funzionamento di un "numero rosa" che ha consentito alle donne di telefonare gratuitamente per chiedere consigli alle giuriste. L'attività del "numero rosa" è continuata grazie alla presa in carico delle spese da parte della AJS. 

L'esperienza del CinemArena è stata ampiamente diffusa in Italia (nelle scuole, nel corso di seminari, ecc.), a Ginevra (UNAIDS, WHO e Fondo Globale per AIDS, tubercolosi e malaria), a New York (UNICEF, UNDESA, UNWOMEN, UNSD-United Nations Statistics Division)

 

VIDEO CINEMARENA IN SENEGAL VIDEO CINEMARENA IN SENEGAL