loading

Research Technologies for Integration of Polymers into Electronic Devices

Luogo : Napoli, italy, Europe
Quantitative & qualitative enhancement of crop products Quantitative & qualitative enhancement of crop products
Budget totale: € 6.343.500,00 | Periodo: Da giugno 2012 A

Sintesi

È stato realizzato un microcosmo per l’allevamento di piante sotto condizionamento biotico e abiotico che consente di:
• Comprendere gli effetti di modifiche indotte nell’ambiente di crescita sulle funzioni vegetali.
• Sviluppare e validare modelli di previsione delle risposte dei vegetali alle modifiche nelle condizioni ambientali.
• Mettere a punto protocolli agronomici e di difesa fitosanitaria innovativi capaci di coniugare quantità e qualità delle derrate e rispetto per l’ambiente.

Partnership

Italian National Agency for New Technologies, Energy and Sustainable Economic Development - Technical and Technology Unit Portici - Italia

Candidato guida

L’ENEA è l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile. Le sue attività riguardano le seguenti tematiche: - Efficienza energetica - Fonti rinnovabili - Nucleare - Ambiente e clima - Sicurezza e salute - Nuove tecnologie - Ricerca di Sistema Elettrico. Su queste tematiche l’Agenzia ENEA: - esegue attività di ricerca di base, mission oriented e industriale avvalendosi di competenze ad ampio spettro e di impianti sperimentali, laboratori specializzati, strumentazioni avanzate; - sviluppa nuove tecnologie e applicazioni avanzate; - diffonde e trasferisce i risultati ottenuti favorendone la valorizzazione a fini produttivi; - fornisce a soggetti pubblici e privati servizi ad alto contenuto tecnologico, studi, misure, prove e valutazioni; - svolge attività di formazione e informazione protese ad accrescere le competenze di settore e le conoscenze del pubblico. L’ENEA mette a disposizione del sistema Paese le sue competenze multidisciplinari e la sua grande esperienza nella gestione di progetti complessi.

SESMAT - Italia

Partner dell'iniziativa

La Sesmat è una società con idee innovative e grande competenza tecnologica. Opera con entusiasmo in un campo che normalmente è gestito con incuranza e poca professionalità. Utilizza strumenti innovativi come Internet e i Call Center. Si rivolge: - al mercato della Manutenzione di apparati tecnologici avanzati - al settore dei servizi di Assistenza Tecnica con particolare riguardo al mondo degli impianti industriali e delle infrastrutture civili e tecnologiche - alla fornitura di sistemi e metodologie di Customer Care nell’ambito dell’ITT - alla gestione di sistemi complessi di monitoraggio attivo ambientale e in particolare nell'agroalimentare Garantisce la massima competenza e tecnologia grazie a un laboratorio tecnico fornito di strumenti altamente innovativi. Sesmat si propone come un partner affidabile e competitivo. Essere al passo con i tempi per Sesmat significa “Ricerca e Sviluppo”, infatti è impegnata in progetti di ricerca per il monitoraggio delle colture ed elettronica organica.

Foundation for the Research on the Migration and Integration of Technologies - Italia

Partner dell'iniziativa

La Fondazione Formit svolge dal 1985 attività di ricerca scientifica, supporto tecnico, formazione, analisi e valutazione industriale, finanziaria e socioeconomica con l’obiettivo di sostenere i processi di migrazione e integrazione dei sistemi tecnologici in tutti gli ambiti della società. Formit si rivolge a istituzioni governative e pubbliche amministrazioni nonché al Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite, al Parlamento europeo e nazionale ed alla Commissione Europea. La Fondazione collabora con i più importanti istituti universitari e di ricerca a livello europeo per promuovere la valorizzazione economica dei risultati delle attività di ricerca scientifica e tecnologica e lo sviluppo tecnologico, anche attraverso la costituzione di aziende spin-off. Promuove sinergie tra investimenti istituzionali e capitali di rischio, con l’intento di realizzare interventi strutturali e progettuali ad alto contenuto tecnologico. Nel 2004 il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite ha conferito a Formit lo status consultivo nel campo della innovazione tecnologica per il sostegno allo sviluppo socioeconomico. La Fondazione non ha finalità di lucro e promuove progetti istituzionali legati all’innovazione, al trasferimento delle tecnologie; assegna borse di studio e premi giornalistici, organizza corsi di formazione su temi giuridici e sull’internazionalizzazione delle imprese, realizza ricerche socioeconomiche sul territorio. I nostri esperti forniscono il loro contributo per l’utilizzo efficace dell’innovazione tecnologica da parte della PP.AA., attuano specifiche azioni di sostegno nei processi di ammodernamento, attraverso interventi di supporto organizzativo ed attività di ideazione e progettazione. Vengono svolti studi e sviluppati modelli e buone prassi per dare sostegno alla definizione delle politiche pubbliche in materia di ricerca e sviluppo tecnologico e innovazione. Le competenze di analisi e valutazione tecnica, funzionale, economica e organizzativa dei sistemi tecnologici sono rivolte a quelle organizzazioni ed imprese che intendono utilizzarle per migliorare l’efficienza organizzativa e l’efficacia della propria azione. Per garantire i propri partner, Formit ha adottato un codice di comportamento che assicura trasparenza e indipendenza rispetto a qualsivoglia soggetto terzo. La Fondazione non è economicamente dipendente da contributi o finanziamenti pubblici o privati e i suoi bilanci sono assoggettati a certificazione volontaria.

Field Organisation System - Italia

Partner dell'iniziativa

Noi di FOS srl siamo focalizzati sui seguenti campi applicativi: - Information and Communication Technology - Smart solutions for Electronic and Wireless Systems - Research and Development. In particolare, gli obiettivi sono applicazioni orizzontali e verticali su argomenti come l'agricoltura di precisione, l'integrazione di sistemi, sistemi intelligenti per l'energia, l'ambiente e il territorio nonchè la salute. In pratica usiamo le nostre conoscenze per migliorare lo stile di vita degli uomini. We at FOS srl are focused on the following applications fields: -Information and Communication Technology -Smart solutions for Electronic and Wireless systems -Research and Development. In particular, the objectives are horizontal and vertical applications on topics such as precision agriculture, systems integration, intelligent systems for energy, environment and territory, as well as health. In practice, we use our knowledge to improve human life style.

Strutture innovative di ricerca per lo sviluppo dell’agricoltura del futuro. La qualità e la quantità delle derrate prodotte dalle colture agrarie dipendono dall’efficienza tecnologica del processo agronomico e sono fortemente condizionate da fattori di stress biotici e abiotici che inevitabilmente operano a danno di tutti i sistemi colturali. Obiettivo dell'iniziativa è di sviluppare un microcosmo che consenta di riprodurre su piccola scala la complessità di un sistema agricolo e agroambientale e di manipolare i fattori biotici e abiotici che lo compongono può aiutare a comprendere meglio il funzionamento dei sistemi agricoli e a sviluppare tecnologie agronomiche più efficaci e più sostenibili.

L'iniziativa risponde alla priorità di "aumento della quantità e miglioramento della qualità dei prodotti dell’agricoltura". Il microcosmo per l’allevamento di piante sotto condizionamento biotico e abiotico consente, infatti, di innovare le strutture di ricerca su scala di laboratorio perché consente di gestire separatamente i fattori ambientali che influenzano la funzionalità della parte aerea e di quella radicale, da un lato, e, dall'altro, consente di gestire e controllare un maggio numero di parametri ambientali che influenzano la crescita delle piante. Tra questi parametri, la luce è uno dei fattori che influenzano maggiormente la risposta metabolica delle piante. Nel progetto, si sperimenterà anche l’illuminazione del microcosmo mediante OLED (sorgenti luminose a materiali organici), i quali, rispetto ai LED inorganici, permettono di ottenere una luce diffusa senza abbagliamento, con intensità e colore regolabile e senza generazione di calore.
../file-system/small/pptx ../file-system/small/pptx 20141031_TRIPODE_risultati_OLED.pptx La presentazione presenta i dispositivi OLED (Organic Light Emitting Diodes) come realizzati da ENEA
L’esito di qualunque coltura, agraria o forestale, a cui sono correlati sia la quantità sia la qualità dei prodotti agrari, è largamente influenzato dall’incidenza di fattori di stress biotici e abiotici che intervengono in ogni tipologia colturale ed in qualunque condizione pedoclimatica. Gli interventi antropici tesi a minimizzare gli effetti negativi degli stress sull’andamento colturale hanno efficacia molto variabile, anche in dipendenza della capacità dell’operatore di diagnosticare l’esistenza di condizioni di stress, della tempestività della diagnosi. Allo stato attuale, la diagnosi dello stress è condotta principalmente su base visuale esaminando sintomi e segni direttamente sulla popolazione vegetale. L’iniziativa si affianca con le ricerche condotte dai partner nel settore dell’elettronica organica per realizzare nuovi tipi di dispositivi elettronici e di sensori mediante processi a basso costo e ridotto impatto ambientale, utilizzando materiali riciclabili e/o smaltibili.
../file-system/small/pptx ../file-system/small/pptx 20140912_TRIPODE_Microcosmo_IT.pptx La presentazione descrive l'esperienza "Microcosmo"
I risultati attesi sono: - Modello sperimentale complessivo per la realizzazione dei sensori per il monitoraggio delle colture. - Set-up sperimentale per lo studio della risposta metabolica allo stress. - Rete di sensori per la rilevazione a terra dei parametri fondamentali per determinare il macroclima e il microclima favorenti l’induzione di situazioni di stress. - Analisi sistematica dei Composti Organici Volatili (VOC) emessi in risposta all’induzione dello stress. - Prototipo sensore per la diagnosi di stress di sistemi vegetali. - Report su modello di correlazione dati ambientali – stress indotto. - Prototipi di sorgenti luminose OLED idonei all’utilizzo in serra o ambienti assimilabili. Ad oggi, sono stati realizzati due prototipi operativi di microcosmo per l’allevamento di piante sotto condizionamento biotico e abiotico.
L'iniziativa intrapresa risponde all’esigenza di effettuare studi e ricerche nel campo agronomico e agroambientale su scala ridotta minimizzando le perdite di significatività proprie di strutture che generano condizioni eccessivamente semplificate, quali celle climatiche, camere di crescita, fitotroni. Sono beneficiari diretti i soggetti interessati alla ricerca scientifica nel settore, quali università e centri di ricerca. Sono beneficiari indiretti gli agricoltori, nella misura in cui si avvantaggiano di approcci tecnologici innovativi, più efficaci e sostenibili al processo agricolo. Sono beneficiari finali i consumatori, nella misura in cui si approvvigionano di cibo prodotto con approcci agronomici più rispettosi dell’ambiente.
Carla Minarini, capo del Laboratorio di Nanomateriali e Dispositivi UTTP-NANO del Centro Ricerche ENEA di Portici. Si occupa di elettronica organica, di sviluppo di materiali, polimeri, nanocompositi, di dispositivi OLED, OPV, OTFT e sensori. Project manager del Laboratorio Pubblico Privato TRIPODE. Luigi d’Aquino, ricercatore e agronomo presso ENEA Portici. Dottore di ricerca in Patologia Vegetale. Maria Grazia Maglione, laureata in Fisica e PhD in Tecnologie Innovative. Ricercatrice ENEA Portici, si occupa di dispositivi luminescenti OLED, del loro degrado, tempo di vita e incapsulamento. Salvatore Aprano, ingegnere elettronico, esperto in elettronica organica presso SESMAT. Giovanni Giannotta, ingegnere elettronico, R&D manager presso FOS. Esperto in gestione dell’energia e applicazioni tecnologiche in campo agroalimentare e biomedico. Cristina d'Alessandro, ingegnere chimico e strategic designer. È ricercatore senior presso FORMIT per la valorizzazione dei risultati della ricerca.
La principale difficoltà nello sviluppare l’idea è stata quella di progettare il microcosmo, e conseguentemente di realizzarlo e corredarlo delle dotazioni sensoristiche e applicative informatiche. Questo ha richiesto di riunire e mettere in sinergia competenze tecniche estremamente diversificate, caratterizzate da approcci mentali, culturali, terminologici molto distanti. La difficoltà è stata superata grazie al confronto continuo tra i componenti del gruppo di lavoro e alla verifica periodica e in itinere del lavoro svolto.
La simulazione in un microcosmo di tecniche agronomiche innovative consentirà di individuare e selezionare, per il successivo trasferimento in campo, le tecniche e le tecnologie che meglio rispondono all’esigenza di ottenere prodotti agricoli di elevata qualità organolettica e nutrizionale, esenti da residui tossici e ottenuti nel massimo rispetto possibile degli equilibri ambientali.

Il microcosmo è realizzato all'interno di azioni di ricerca finanziate dal Ministero delle Ricerca italiano (MIUR) con lo scopo di individuare marcatori biochimici di stress delle colture agrarie. I risultati sono di interessi per altri soggetti di ricerca e può essere industrializzato. Il prototipo "microcosmo" è sottoposto a richiesta di brevetto.

Si riporta l'elenco delle iniziative di disseminazione intraprese: - sito web www.tripode.eu; - partecipazione a eventi di brokeraggio tecnologico (incontri B2B), organizzati da Enterprise Europe Network, quali: - Mission for Growth, Napoli (IT), 13-14 Marzo 2014. - Solar Energy, Napoli (IT), 27-28 Marzo 2014. - Innovative Smart Systems Networking conference, Neuchâtel (CH), 1° aprile 2014. - INNOVAT&MATCH 2014 all’interno di R2B, Bologna (IT), 4-5 giugno 2014. Workshop di divulgazione scientifica presso: - LETS2014, Bologna (IT), 29 settembre - 1° ottobre 2014, www.lets2014.eu; - NanotechItaly, Venezia (IT), 26 - 28 novembre 2014, www.nanotechitaly. Poster divulgativi presso: - LETS2014, Bologna (IT), 29 settembre - 1° ottobre 2014, www.lets2014.eu.

../file-system/small/pptx ../file-system/small/pptx 20140912_TRIPODE_Expo2015_IT.pptx Breve descrizione del Laboratorio Pubblico-Privato TRIPODE